Navigation

Volano parole grosse tra USA e Cina

Una situazione, tra risposta e contro risposta, che ha portato i media ad assistere per oltre un'ora al confronto infuocato tra le parti, invece che dei tradizionali minuti iniziali. Afp Or Licensors

La Cina minaccia "azioni decise" contro "l'interferenza americana". Lo ha detto Yang Jiechi, membro del Politburo e capo della diplomazia del Partito comunista cinese, nell'incontro con il segretario di Stato americano Antony Blinken in Alaska.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 marzo 2021 - 14:48

Gli Stati Uniti, ha aggiunto, dovrebbero smetterla con la mentalità da "guerra fredda". Secondo il dirigente politico, Washington ha una lunga storia di problemi sul fronte dei diritti umani, ricordando gli afroamericani uccisi. "Riteniamo sia importante che gli Stati Uniti cambino la loro immagine e la smettano di portare avanti la loro democrazia nel resto del mondo. La Cina non accetterà accuse ingiustificate dagli americani", ha dichiarato Yang Jiechi.

Poche ore prima Blinken aveva dichiarato che l’America non vuole un "conflitto" con la Cina ma sono favorevoli a una "concorrenza dura", ricordando che secondo Washington le azioni della Cina "minacciano" la stabilità globale.

In Alaska i rappresentanti dell’amministrazione Biden hanno ventilato l'intenzione di sollevare diversi dossier spinosi quali la repressione degli uiguri (che gli USA hanno già qualificato come "genocidio"), il giro di vite a Hong Kong, le tensioni per Taiwan e il Tibet, la violazione dei diritti umani e le "detenzioni arbitrarie", la "militarizzazione" del Mare della Cina meridionale e le pratiche commerciali definite "sleali".

Contenuto esterno


tvsvizzera.it/fra con RSI


Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.