Navigation

Profughi siriani, si profila la nuova rotta: dall'Egitto

La Guardia costiera ha intercettato nel canale di Sicilia due barconi con a bordo complessivamente oltre 800 persone

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 maggio 2016 - 12:55

Si proflia una nuova rotta migratoria. Dopo la chiusura di quella balcanica si attendeva in effetti di capire da dove avrebbero tentato di passare i profughi siriani in fuga dalla guerra.

La Guardia costiera italiana ha intercettato nel canale di Sicilia due barconi con a bordo complessivamente oltre 800 migranti. Erano partiti dall'Egitto.

L'arrivo in massa di profughi siriani via mare, per l'Italia, è una novità: la rotta del Mediterraneo centrale, finora, era percorsa soprattutto da cittadini africani.

Le coste egiziane potrebbero dunque essere la nuova via scelta dai trafficanti per far arrivare i siriani in Europa. Una rotta via mare ben più lunga e pericolosa di quella dalla Libia.

L'Italia teme ora una nuova ondata migratoria destinata ad ingrossarsi con l'arrivo dell'estate.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.