La televisione svizzera per l’Italia

Accordo sui migranti tra Italia e Albania, in ritardo la costruzione dei centri di accoglienza

Giorgia Meloni ed Edi Rama si fanno spiegare i lavori per i centri di accoglienza.
I centri non saranno pronti prima di agosto. KEYSTONE

La costruzione dei centri per l'accoglienza di migranti voluti dall'Italia in Albania è in ritardo e questi non saranno pronti prima di agosto.

C’è già un ritardo di almeno due mesi per l’entrata in funzione dei centri in costruzione in Albania, e si apre un nuovo caso sui canali legali per entrare in Italia, che questi strutture le ha volute. Anche questi canali, denuncia il Governo italiano, vengono gestiti da reti criminali, come avviene per le vie di passaggio illegali.

La capienza iniziale delle strutture di accoglienza sarà inizialmente di 1’000 persone al mese, per poi aumentare fino a 3’000. La gestione dei centri costerà 670 milioni di euro in 5 anni, ossia il 7,5% della spesa totale italiana per l’accoglienza.

L’obiettivo della premier Giorgia Meloni è tenere fede alla promessa di bloccare gli arrivi in Italia. Dopo un 2023 fallimentare, con molti sbarchi e difficoltà nel sistema di accoglienza da inizio anno, i numeri sono cambiati: sono arrivati poco più di 21’500 migranti, quasi la metà rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Numeri, in sostanza, in linea con il 2022.

Gestione irregolare delle entrate legali

Nelle ultime ore si è aperto un nuovo caso, relativo agli ingressi regolari di migranti. Un sistema denominato “decreto flussi” e che permette l’arrivo di migranti per motivi di lavoro. Tra il 2023 e il 2025 è permessa l’entrata in Italia a 450’000 lavoratori e lavoratrici di origine straniera. Un sistema che però ha gravi lacune: in Campania, per esempio, a fronte di 157’000 domande di visto per l’ingresso, meno del 3% ha davvero firmato un contratto di lavoro. Una truffa che il Governo ha segnalato alla Procura antimafia.

Un cortocircuito, secondo i critici. È lo stesso Governo ad aver approvato il decreto flussi, confermando che anche soggetti privati vengano coinvolti nella valutazione delle domande, e non solo gli ispettorati statali, e che siano stati posticipati i controlli delle questure a dopo che il lavoratore straniero è già entrato in Italia.

Contenuto esterno

Una denuncia che, secondo Agnese Tognon, dell’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione, “appare innanzitutto strumentale in quanto fatta a pochi giorni dalle elezioni europee. Emerge come il Governo denunci sé stesso per la sua incapacità e, sopratutto, mancata volontà di gestire la questione migratoria nel rispetto delle reali esigenze dinamiche del mercato del lavoro

La premier Meloni, però, tira dritto. Scansa le critiche e cerca chi, sui migranti, è pronto a darle una mano, come il suo omologo albanese Edi Rama, con il quale ha sottoscritto il protocollo tra i due Paesi “per il rafforzamento della collaborazione in materia migratoria” il 6 novembre scorso a Roma.

Attualità

Una filiale di Meletronics.

Altri sviluppi

Migros taglia 415 posti e vende Melectronics

Questo contenuto è stato pubblicato al Migros sopprime altri 415 posti di lavoro. I tagli fanno parte della ristrutturazione del Gruppo Migros annunciata a inizio di febbraio, che prevede la soppressione di quasi 1'500 impieghi su un organico complessivo di circa 100'000 dipendenti.

Di più Migros taglia 415 posti e vende Melectronics
Irène Jacob.

Altri sviluppi

L’attrice Irène Jacob sarà premiata al Festival di Locarno

Questo contenuto è stato pubblicato al Il premio le verrà consegnato venerdì 9 agosto in Piazza Grande quando verrà proiettato il film "Trois couleurs: Rouge" del regista polacco Krzysztof Kieślowski.

Di più L’attrice Irène Jacob sarà premiata al Festival di Locarno
Quattro ragazzi danno calci a un ragatto in terra.

Altri sviluppi

Aumenta il numero di minorenni condannati

Questo contenuto è stato pubblicato al Aumenta in Svizzera il numero di condanne a carico di minorenni. Nel 2023 ne sono state pronunciate 23'080, ossia l'11% in più rispetto all'anno precedente.

Di più Aumenta il numero di minorenni condannati
Laboratorio chimico.

Altri sviluppi

Svizzera competitiva grazie all’efficienza delle sue aziende

Questo contenuto è stato pubblicato al La Svizzera si colloca al secondo posto nella classifica dell'istituto IMD di Losanna sulla competitività mondiale 2024 grazie alla sua performance economica e all'efficienza delle sue aziende.

Di più Svizzera competitiva grazie all’efficienza delle sue aziende
Una zecca.

Altri sviluppi

Cambia il clima, arrivano le zecche. Ecco come difendersi

Questo contenuto è stato pubblicato al La zecca può trasmettere due malattie, la borreliosi di Lyme e la meningoencefalite. Dall’ufficio del medico cantonale ticinese arrivano consigli per difendersi.

Di più Cambia il clima, arrivano le zecche. Ecco come difendersi
Una delle frequenti code al San Gottardo.

Altri sviluppi

Conducenti sempre più in coda sulle strade svizzere

Questo contenuto è stato pubblicato al I dati pubblicati nel Rapporto sulla viabilità 2023 indicano che la rete stradale elvetica è prossima alla saturazione. Situazione critica soprattutto nell'agglomerato di Zurigo e a sud delle Alpi.

Di più Conducenti sempre più in coda sulle strade svizzere
donna

Altri sviluppi

La Svizzera rappresenterà il Messico in Ecuador

Questo contenuto è stato pubblicato al In seguito alla rottura delle relazioni tra i due Paesi dell'America latina, assumerà la rappresentanza diplomatica del Messico a Quito.

Di più La Svizzera rappresenterà il Messico in Ecuador
bambina su un letto

Altri sviluppi

Casi di morbillo in aumento in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Dall'inizio dell'anno nella Confederazione sono stati registrati 87 casi di morbillo, rispetto ai 26 nello stesso arco di tempo del 2023.

Di più Casi di morbillo in aumento in Svizzera
giornali

Altri sviluppi

Un’overdose di notizie e gli svizzeri se ne allontanano

Questo contenuto è stato pubblicato al La popolazione svizzera consuma sempre meno notizia, sia in formato digitale sia cartaceo: il 36% rinuncia a volte o spesso a leggere l'attualità.

Di più Un’overdose di notizie e gli svizzeri se ne allontanano

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR