Navigation

Turismo ticinese minato dal franco forte

Se sarà davvero una stagione di vacche magre, lo si capira ad inizio primavera con l'arrivo dei pernottamenti per l'estate. Ma i germanici che costituiscono il 20% dei pernottamenti potrebbero latitare

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 gennaio 2015 - 19:39

Apprezzamento del franco. A rischio anche il settore del turismo, ma quanto? Cosa è successo durante questa prima settimana di quasi parità? Siamo andati a tastare il polso del settore alberghiero del locarnese. Certo è presto per fare bilanci ma i primi segnali di una stagione turistica non facile ci sono: a una settimana dalla decisione della BNS, molti albergatori si sono visti disdire diverse prenotazioni. Tutte da turisti germanici, che già da anni a sud dell alpi si vedono sempre meno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.