La televisione svizzera per l’Italia

La Svizzera pronta a fornire aiuti per l’Emilia-Romagna

persone al lavoro per sgomberare strada dal fango
Volontari e volontarie al lavoro per sgomberare le strade dal fango a Sant'Agata sul Santerno, in provincia di Ravenna. Keystone / Fabrizio Zani

Mentre in Emilia-Romagna si sta lavorando alacremente per cercare di riportare la situazione alla normalità, Berna si è detta disposta a fornire il suo contributo per aiutare le autorità italiane.

Durante il fine settimana, il ministro degli esteri svizzero Ignazio Cassis ha avuto contatti con il suo omologo italiano Antonio Tajani in merito alle alluvioni che hanno sconvolto l’Emilia-Romagna. Il consigliere federale “ha offerto il sostegno della Svizzera e la nostra ambasciata a Roma è in contatto con le autorità italiane”, ha indicato martedì il Dipartimento federale degli affari esteri.

Il Governo elvetico segue da vicino l’evoluzione della situazione nella Regione. Formalmente spetta all’Italia chiedere qualsiasi forma di assistenza alla Confederazione.

Contenuto esterno


Nel recente passato, vi sono diversi esempi di sostegno reciproco tra i due Paesi. Nell’aprile 2020, in pieno picco pandemico, Ignazio Cassis ha proposto all’allora ministro degli esteri italiano Luigi Di Maio di inviare nella Penisola materiale sanitario (cosa poi avvenuta) e di accogliere negli ospedali svizzeri pazienti italiani.

Nel 2017, dopo la valanga che si è abbattuta sull’albergo Rigopiano a Farindola, in Abruzzo, decine di volontari e volontarie, partiti principalmente dal Ticino, si sono mobilitati per aiutare la regione. Lo stesso è successo nel corso degli anni dopo i diversi terremoti che hanno colpito l’Italia. In alcuni sono intervenuti anche gli specialisti e le specialiste della Catena svizzera di salvataggio.

In Emilia-Romagna, intanto, la protezione civile e i volontari sono all’opera per cercare di ripristinare la situazione. Il livello dei fiumi sta calando molto lentamente e per domani – mercoledì – sono attese nuove piogge. Le persone tuttora sfollate sono circa 23’000.

Il Governo ha da parte sua approvato un decreto che permette di stanziare due miliardi di euro per venire in aiuto alle zone sinistrate.

Attualità

La bandiera della Cina posata sulla luna.

Altri sviluppi

La Cina nuova potenza nella corsa allo spazio

Questo contenuto è stato pubblicato al La missione lunare cinese è tornata sulla Terra: ha raccolto i primi campioni dal lato più nascosto della Luna. Si tratta di una prima mondiale nell'esplorazione spaziale, e di una vittoria contro i rivali statunitensi nel dominio spaziale.

Di più La Cina nuova potenza nella corsa allo spazio
Un'antenna meteo in Vallese.

Altri sviluppi

MeteoSvizzera sarà ancora più precisa nelle sue previsioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Le previsioni del tempo in Svizzera saranno ancora più precise. MeteoSvizzera si è infatti dotata di un nuovo modello, “Icon”, che dovrebbe renderle più accurate, soprattutto nella regione alpina

Di più MeteoSvizzera sarà ancora più precisa nelle sue previsioni
Il ministro della difesa russo Sergei Shoigu (destra) e il capo di Stato Maggiore Valery Gerasimov.

Altri sviluppi

CPI: mandati d’arresto per Shoigu e Gerasimov

Questo contenuto è stato pubblicato al La Corte penale internazionale (CPI) ha emesso mandati d'arresto per l'ex ministro della difesa russo Serghei Shoigu e per il capo di Stato maggiore Valery Gerasimov. Lo si legge sul sito della stessa Corte.

Di più CPI: mandati d’arresto per Shoigu e Gerasimov
cartello con scritta free assange

Altri sviluppi

Julian Assange è libero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo cinque anni di carcere a Londra, il fondatore di Wikileaks Julian Assange è libero e ha lasciato il Regno Unito per tornare in Australia.

Di più Julian Assange è libero
L'ex stella del calcio brasiliano Ronaldinho ha inaugurato il primo ristorante che porta il suo nome, l'R10 Burger a Chatelaine, vicino a Ginevra.

Altri sviluppi

Ronaldinho ha aperto un ristorante a Ginevra

Questo contenuto è stato pubblicato al L'ex stella del calcio brasiliano Ronaldinho ha aperto il suo primo ristorante vicino a Ginevra. Il ristorante serve hamburger e si chiama "R10", come il numero di maglia del famoso calciatore.

Di più Ronaldinho ha aperto un ristorante a Ginevra

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR