Navigation

Il franco forte continua a preoccupare l'economia ticinese

Continua a rafforzarsi la valuta elvetica nei confronti dell'euro tornato ai valori di gennaio

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 aprile 2015 - 19:42

Un'agenzia di collocamento e prestito del personale è l'esempio concreto che gli effetti del cambio euro-franco ha da inizio anno sull'industria in Svizzera, in particolare in Ticino.

Dal 15 gannio ad oggi, dichiarano dall'agenzia, c'è stata una riduzione di richieste di personale che oscilla tra il 20 e il 30%, causata principalmente dalla debolezza della moneta unica, moneta che nella giornata di oggi ha sfiorato (ancora una voltaLink esterno) il cambio 1 ad 1.

Le prime aziende che soffrono di questa situazione sono le aziende cosiddette a basso valore aggiunto. E, a detta degli industriali svizzeri, lavorare con una moneta che diventa per altri un bene di rifugio, resta uno svantaggio non di poco conto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.