Navigation

Cocaina, 37 arresti nel Nord Italia

Vasta operazione coordinata dalla DDA di Milano contro rete di trafficanti, gli accordi venivano conclusi in un centro commerciale in Ticino

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2015 - 18:00

Un'articolata organizzazione criminale attiva nell'importazione e dello smercio di droga in Italia è stata sgominata nel corso di un'operazione condotta questa mattina tra Lombardia e Friuli, con appendici nella Svizzera italiana. L'operazione, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Milano, ha portato al fermo di 51 persone (per 37 è stata disposta la custodia in carcere), indagate a vario titolo per associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.

Gli inquirenti, che hanno sequestrato un quantitativo di 6 kg di cocaina, contestano in particolare duecento casi di detenzione e vendita di sostanze stupefacenti (cocaina e hashish) tra marzo 2010 e luglio 2011. Gli accordi tra trafficanti e spacciatori venivano conclusi in un centro commerciale di Mendrisio, nel Canton Ticino, ragion per cui l'operazione è stata denominata "outlet". In proposito gli agenti hanno a loro disposizione i video degli incontri, organizzati da un cittadino svizzero tuttora latitante, nei quali venivano condotte le trattative e affinati i dettagli per gli scambi di merce e denaro.

Gli stupefacenti spacciati nelle regioni settentrionali provenivano da Spagna, Francia e Svizzera. Allo stato attuale dell'istruttoria non risulta accertato il coinvolgimento diretto di cosche ‘Ndranghetiste, anche se alcuni degli indagati risultano vicini alle organizzazioni criminali calabresi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.