Protesta contro Salvini In piazza come sardine

Dopo le manifestazioni a Modena e a Bologna, il movimento delle 'sardine' si sta estendendo in tutta Italia.


Fondato da quattro giovani sconosciuti, indignati dalla linea politica di Matteo Salvini, il movimento è riuscito in tempi record a riunire 15'000 persone nel centro di Bologna, mentre contemporaneamente il leader della Lega in un palazzetto radunava circa 5'000 simpatizzanti per lanciare la candidatura di Lucia Borgonzoni per le regionali in Emilia-Romagna.

Lunedì è stato poi il turno di Modena, dove oltre 7'000 persone hanno manifestato contro la Lega, che il 26 gennaio prossimo punta a conquistare la regione padana, feudo storico della sinistra e che in caso di vittoria di Salvini rischierebbe di portare un duro colpo alla coalizione PD-5 Stelle. Altre dimostrazioni sono in programma nei prossimi giorni a Reggio Emilia, Rimini e Parma. E anche alcune città del sud si stanno organizzando.

In pochi giorni la pagina FacebookLink esterno del movimento ha registrato una rapida crescita e ora conta più di 50'000 adesioni.

Salvini ha reagito con ironia alla contestazione: " "Mi piacciono questi ragazzi - ha detto il segretario della Lega - danno valore e importanza a ogni mia presenza. Nelle prossime occasioni mi propongo di andarli a salutare e ringraziare perché sono un valore aggiunto. Alle sardine preferisco i gattini, se le mangiano quando hanno fame...".

 

Parole chiave