Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Archeologia Parzialmente svelato il mistero del Lago di Costanza

(1)

Parzialmente svelato il mistero dei tumuli di pietra nel Lago di Costanza

Nel 2015 nel Lago di Costanza sono stati scoperti dei misteriosi tumuli di pietre. All'inizio si pensava fosse un fenomeno naturale. Ma gli archeologi oggi non hanno più dubbi: è un'opera umana.

Situati tra Romanshorn e Bottighofen, nel cantone Turgovia, i tumuli hanno un diametro da 15 a 30 metri e si trovano a una profondità compresa tra tre e cinque metri. Sono collocati a una distanza piuttosto regolare, paralleli alla riva del lago, e si estendono su una distanza di quasi due chilometri.

(2)

cartina lago costanza

Dalla loro scoperta nel 2015, gli esperti cercano di capirne le origini. Una delle teorie era che le pietre si fossero depositate durante l'ultima glaciazione, circa 18'000 anni fa.

Dopo avere effettuato una serie di ricerche, gli archeologi oggi ne sono certi: le pietre sono state sistemate lì dagli uomini, quando la linea di costa era più in avanti rispetto a quella attuale.

Un'analisi al carbonio 14 eseguita su dei pezzi di legno ritrovati tra i tumuli ha permesso di datarli: risalgono tra il 3600 e il 3300 a.C. È tuttavia possibile che il legno provenga dalle abitazioni lacustri dell'epoca e non abbia nessun rapporto coi tumuli.

Simile a Stonehenge?

Se una parte del mistero è stata svelata, rimangono ancora diversi punti interrogativi. Perché tutte queste pietre sono state messe lì? "Non si trasportano migliaia di pietre per divertimento – afferma ai microfoni della Radiotelevisione svizzera Urs Leuzinger, dell'Ufficio di archeologia del cantone Turgovia -. Nella storia lo sappiamo bene, quando l'essere umano compie imprese del genere, spesso lo fa per una questione legata alla sua dimensione sacrale".

Una delle ipotesi avanzate in questi anni, è che i tumuli servissero per misurazioni astronomiche, come a Stonehenge, in Inghilterra. Un'altra è che si trattasse invece di un complesso funerario.

Per avere una risposta, bisognerà aspettare ancora qualche anno. Dall'inverno prossimo, gli archeologi effettueranno nuove immersioni per esaminare più in dettaglio il mistero del Lago di Costanza.

tvsvizzera.it/mar/ats con RSI (TG del 1.5.2018)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box