Navigation

Italia ai ballottaggi, più d'un test per il PD

In 126 comuni tra cui Roma, Milano, Torino e Napoli si vota per il secondo turno delle Amministrative; occhi puntati sulla capitale

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 giugno 2016 - 20:48

In Italia, si sta votando in 126 comuni tra cui Roma, Milano, Torino e Napoli, per il secondo turno delle amministrative. Gli occhi sono puntati soprattutto sulla capitale, per un possibile exploit del Movimento 5 stelle, e a Milano, dove va in scena una sfida all'ultimo voto.

Urne aperte, dopo una campagna elettorale piena di veleni e colpi bassi, Roma sceglie il suo nuovo sindaco. Tra la disillusione di molti cittadini.

La novità è Virginia Raggi, candidata sindaca di Roma per il Movimento 5 Stelle. L'ultima delle polemiche, alcuni suoi compensi non dichiarati, ne mette in dubbio la trasparenza. Ma per molti romani solo lei incarnerà il vero cambiamento [cfr video].

Il suo tour elettorale termina a Ostia, commissariata per mafia, con tanta sete di legalità. Da qui i grillini partono alla conquista della capitale prima, scommettono, e dell'intero paese poi.

"Siamo qui", dice Raggi, "perché per noi è importante ricostruire da qui un tessuto sociale, economico, di solidarietà e di comunità che a Roma non c'è più".

Impresa disperata per il PD a Roma, sfida campale -invece- a Milano. Giuseppe Sala, in vantaggio di una manciata di voti, non può fallire. Per Renzi sarebbe una batosta. Il successo di Stefano Parisi rilancerebbe invece un centrodestra appannato confermandone l'impronta berlusconiana.

Torino. Da un ventennio in mano al centrosinistra. Altra sfida tra PD e Movimento 5 Stelle. Piero Fassino è avanti di una decina di punti percentuali su Chiara Appendino. Ma la rimonta della pentastellata non sembra impossibile.

Bologna, la "rossa", è un altro test che il PD non può fallire; la leghista Bergonzoni sfida l'uscente Merola. Con i grillini a fare da ago della bilancia.

A Napoli, infine, l'esito forse più scontato. Luigi de Magistris punta alla riconferma e all'investitura a livello nazionale come nuovo leader in chiave antirenziana.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.