Una vigna sui tetti di Brooklyn Uva e vino con vista su Manhattan

Innovazione, tecnologia e tradizione. Gli ingredienti di un vigneto molto speciale piantato sui tetti del vecchio cantiere navale di Brooklyn. La prima vendemmia è prevista tra poche settimane.


L'idea, a primo acchito, sembra strampalata. Ma il trentenne Devine Shomaker, viticoltore ci crede e ha creato "Rooftop Reds", letteralmente, vini rossi sul tetto. Viti piantate in grandi vasi dove è stato ricreato l'ambiente perfetto per la crescita e la nascita di un buon vino bordolese.

I vitigni scelti da Shomaker sono infatti tutti tipici della grande regione viticola francese.

Dal tetto del vecchio cantiere navale si vede la skyline di Manhattan e questo costa parecchio. Infatti se la prima vendemmia è prevista tra poche settimane e la prima bottiglia sarà pronta nel 2019, il frutto della vigna di Brooklyn costerà mille dollari a bottiglia.




Parole chiave