Navigation

Il mare di Guccione in mostra a Mendrisio

"Spesso si fermava con la macchina per ammirare il mare qualche minuto, poi si ripartiva", racconta la figlia Paola. RSI-SWI

Il Museo d'arte di Mendrisio dedica una mostra al pittore italiano Piero Guccione. Presentata mercoledì, è la prima retrospettiva dedicata all'artista siciliano dopo la sua scomparsa ad ottobre dello scorso anno. Guccione è tra i punti di riferimento della pittura italiana del secondo Novecento.

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 aprile 2019 - 20:50
tvsvizzera.it/ri con RSI (Quotidiano del 03.04.2019)

Protagonista delle sue tele è spesso il mare, che guardando le opere di Guccione si ha la sensazione osservare da una finestra e poter quasi toccare. 

Mare che ha dipinto per almeno quattro decenni, a partire dagli anni Settanta, ma mai "dal vivo", come spiega al QuotidianoLink esterno della Radiotelevisione svizzera la figlia Paola.

Contenuto esterno

L'esposizioneLink esterno, che comprende 56 lavori, si intitola 'La pittura come il mare'. È visitabile dal 7 aprile al 30 giugno 2019, con vernice sabato 6 aprile alle 17.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.