Navigation

È morto il pianista Chick Corea, leggenda del jazz

In carriera ha vinto 23 Grammy Awards (nella foto, mostra soddisfatto quelli del 2015). Keystone / Paul Buck

È morto martedì all'età di 79 anni il pianista e tastierista statunitense Chick Corea. Leggenda del jazz e della fusion, soffriva di una rara forma di cancro, diagnosticata solo di recente. Lo riportano venerdì i media americani.

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 febbraio 2021 - 14:10

"Era un mentore e un amico per molti", si legge in un annuncio pubblicato sul sito webLink esterno del musicista. "Tramite il suo lavoro e i decenni trascorsi in tournée per il mondo, ha toccato e ispirato la vita di milioni di persone".

La nota prosegue con un messaggio dello stesso Corea: "Voglio ringraziare tutti coloro che lungo il mio viaggio mi hanno aiutato a tenere viva la mia musica. Mi auguro che coloro che hanno sentore di poter scrivere, suonare ed esibirsi lo facciano. Se non per voi stessi, fatelo per noi. Non solo il mondo ha bisogno di più artisti, ci si diverte anche molto". Il pianista si congeda infine dai musicisti con i quali ha suonato.

Tre classici firmati Chick Corea da riascoltare: 'Spain', '500 miles high' e 'La fiesta'. Con Miles Davis: 'Black beauty: Miles Davis at Fillmore West' e 'Miles Davis at Fillmore: Live at the Fillmore East'

End of insertion

Chick Corea è tra le figure centrali nello sviluppo del jazz nel dopoguerra. Con Herbie Hancock e Keith Jarrett, è considerato uno dei più importanti pianisti jazz del dopo 1960. Alla fine degli anni Sessanta suonò nella band del trombettista Miles Davis. Negli anni Settanta fondò i Return to Forever, uno dei maggiori gruppi del movimento fusion (che fuse il jazz con elementi del rock e del funk).

Nominato 67 volte ai Grammy, i premi statunitensi della musica, ne ha vinti ben 23 (la prima nel 1976 con i Return to Forever). Durante la sua carriera ha pubblicato oltre 80 album. Di origini italiane, all'anagrafe si chiamava Armando Anthony.

Contenuto esterno

Dalle Teche della Radiotelevisione svizzera RSI, vi proponiamo un'intervista del 2003. Ospite di Estival Jazz a Lugano per la quarta volta -vi si era già esibito con varie formazioni nel 1984, 1992 e 1995- Chick Corea spiega in pochi minuti cos'è per lui la musica. 

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (News del 12.02.2021)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.