La televisione svizzera per l’Italia

La visita di Cassis a Roma si conclude con una schiarita nei rapporti tra i due Paesi

Ignazio Cassis e Antonio Tajani a Roma.
Ignazio Cassis e Antonio Tajani a Roma incontrano la stampa. Copyright 2023 The Associated Press. All Rights Reserved

Tanti i dossier in via di risoluzione tra Svizzera e Italia, come fiscalità e frontalieri. Ma ci sono ancora altri nodi da sciogliere, una fra tutti la migrazione.

Oggi, nel suo terzo giorno di visita ufficiale a Roma, il ministro degli esteri svizzero Ignazio Cassis ha incontrato il suo omologo italiano Antonio Tajani e il ministro dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti.

Quest’ultimo ha assicurato che l’approvazione definitiva del nuovo accordo fiscale per i frontalieri è “prevista in tempi brevi”.

Il servizio odierno del TG:

Contenuto esterno

Con Tajani – indica un comunicatoCollegamento esterno del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) – Cassis ha discusso principalmente delle buone relazioni bilaterali fra Svizzera e Italia e di temi di attualità internazionale, come le conseguenze della guerra in Ucraina e il seggio svizzero come membro non permanente in seno al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Durante l’incontro in cui sono state approfondite le questioni migratorie e in particolare lo stato d’emergenza annunciato recentemente dall’Italia, Cassis ha affermato che “è essenziale fare affidamento sulla buona dinamica instauratasi fra i nostri due Paesi per proseguire sulla strada di una cooperazione pragmatica e per trovare insieme soluzioni durature”.

Altri sviluppi

Dialogo aperto su migrazione e Ucraina

Tajani – secondo quanto indicato dall’agenzia di stampa italiana Ansa – ha voluto “ringraziare la Svizzera per la sua solidarietà, per aver capito che la questione migratoria riguarda tutta l’area Schengen e tutti si devono mobilitare”. L’Italia, ha detto il capo della diplomazia della vicina Repubblica al termine dell’incontro con Cassis, “è il primo Paese di approdo e abbiamo bisogno della solidarietà degli altri”, aggiungendo che “la Svizzera soffre di immigrazione secondaria”.

“La Svizzera – ha sottolineato Tajani – è uno dei Paesi più vicini naturalmente al nostro Paese”. “In quanto Paese neutrale, può essere protagonista di iniziative e luoghi di incontro tra parti contrapposte”, ha detto considerando la Confederazione un interlocutore chiave anche per le crisi internazionali, a partire dalla guerra in Ucraina.

Altri sviluppi
persona in telelavoro

Altri sviluppi

Frontalieri e telelavoro, un connubio da incoraggiare o no?

Questo contenuto è stato pubblicato al La pandemia ha favorito l’arrivo dell’home office. Una pratica che, a livello fiscale, è diventata più complicata e qualcuno ritiene sia meglio così.

Di più Frontalieri e telelavoro, un connubio da incoraggiare o no?

Il responsabile del DFAE ha poi evocato gli intensi colloqui esplorativi tra Svizzera e UE e ribadito l’obiettivo del Consiglio federale di stabilizzare e sviluppare la via bilaterale con l’Unione Europea.

Pace fiscale 

Durante l’incontro con il ministro dell’economia Giorgetti, il consigliere federale ha accolto con soddisfazione la dichiarazione politica firmata ieri tra i due Paesi che mira a risolvere le questioni fiscali in sospeso e segna lo stralcio della Svizzera dalla lista nera che l’Italia aveva istituito nel 1999 in materia di tassazione delle persone fisiche.

“Si tratta di una nuova tappa nelle nostre relazioni, in linea con la dinamica positiva degli ultimi anni: un importante passo avanti che corona la mia visita a Roma”, ha dichiarato Cassis. Questo dossier era stato discusso durante la visita di Stato del presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella in Svizzera, nel novembre 2022.

+ Le parole di Sergio Mattarella in occasione della visita in Svizzera.

Durante i colloqui, i due ministri hanno affrontato anche il tema della ratifica dell’accordo sulla tassazione dei lavoratori frontalieri tra Italia e Svizzera, che sostituirà l’intesa del 1974. Il provvedimento che contiene le nuove misure sarà votato alla Camera mercoledì prossimo, ha assicurato Giorgetti, secondo quanto riferito da Ansa, poi dovrà tornare al Senato per l’approvazione definitiva, “prevista in tempi brevi”, è stato indicato.

+ In cosa consiste l’accordo fiscale tra Svizzera e Italia

I due ministri, indica sempre Ansa facendo riferimento a un comunicatoCollegamento esterno del Ministero dell’economia e delle finanze (Mef), “hanno espresso reciproca soddisfazione per lo stato dei rapporti positivi e amichevoli tra i due Paesi” e hanno avuto anche “uno scambio interessante di vedute sulla situazione geopolitica internazionale. Giorgetti, infine, ha chiesto a Cassis un approfondimento di riflessione sulla situazione dei collegamenti tra Livigno e la Svizzera”.

Prima di Roma, il Vaticano

I colloqui diplomatici con Roma sono avvenuti di seguito a quello avuto mercoledì 19 aprile nella Santa Sede da Ingazio Cassis con il segretario di Stato del Vaticano, il cardinale Pietro Parolin, e con il segretario per i rapporti con gli Stati, l’arcivescovo Paul Richard Gallagher. Nel corso della visita, il capo del DFAE ha anche ufficialmente inaugurato la nuova sede dell’ambasciata di Svizzera nello Stato Pontificio. La sede diplomatica, voluta dal Consiglio federale, “permetterà di rafforzare le già solide e storiche relazioni con il Vaticano”, aveva affermato il capo del DFAE durante la cerimonia. 

Attualità

La capsula Sarco per l'eutanasia assistita.

Altri sviluppi

Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno

Questo contenuto è stato pubblicato al Una nuova associazione di aiuto al suicidio, The Last Resort, ha presentato ufficialmente oggi la capsula per suicidio Sarco. Ma polemiche e dubbi non mancano.

Di più Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno
Veduta del piccolo villaggio di Chaux-du-Milieu

Altri sviluppi

“Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu

Questo contenuto è stato pubblicato al Il piccolo comune neocastellano ha deciso di porre un freno all'arrivo di nuove famiglie sul suo territorio poiché la presenza di molti bambini e bambine sta creando insolubili problemi alle casse pubbliche.

Di più “Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu
Area Schengen in un aeroporto UE.

Altri sviluppi

Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La dotazione globale del fondo per il presidio dei confini UE è di 6,2 miliardi di euro, di cui una cinquantina torneranno nella Confederazione per l'implementazione dei nuovi sistemi di informazione e scambio dati.

Di più Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera
confezioni wegovy ozempic e mounjaro

Altri sviluppi

Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Il clamore e la curiosità attorno alle iniezioni per la perdita di peso, destinate in primis ai diabetici, stanno facendo lievitare enormemente i costi sanitari.

Di più Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni
veicoli posteggiati

Altri sviluppi

Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali

Questo contenuto è stato pubblicato al Le vendite di veicoli a motore sono scese in giugno: sono stati immatricolati 33'100 auto, camion, bus e moto, con una flessione del 9% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Di più Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali
zelensky

Altri sviluppi

Kiev apre a un dialogo con Mosca

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha aperto la porta a una partecipazione della Russia a un prossimo vertice di pace tra i due Paesi.

Di più Kiev apre a un dialogo con Mosca

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR