La televisione svizzera per l’Italia

La realtà della violenza ostetrica in Svizzera

partoriente con bebè
Per molte donne il parto può essere un'esperienza traumatica. © Keystone / Christian Beutler

La violenza ostetrica in Svizzera è una realtà sentita da molte donne, stando a due studi distinti.

Stando a una ricerca dell’Ospedale universitario di Losanna (CHUV), una mamma su tre in Svizzera ha ricordi traumatici del proprio parto, mentre in un’inchiesta della Scuola professionale di Berna una donna su quattro dichiara di aver subito qualche forma di coercizione durante il travaglio.

Secondo alcune testimonianze raccolte dalla Radiotelevisione della Svizzera italiana RSI, c’è chi è stata quasi completamente ignorata dalla levatrice durante il travaglio – “Stava seduta al PC e ogni tanto si girava per controllarmi” – o chi non è stata visitata nonostante gli appelli – “Nelle prime quattro ore continuavo a suonare il campanello. Gli operatori sanitari si affacciavano, ma non mi visitavano. Alla fine era troppo tardi per l’epidurale” – o ancora chi si è vista ristretta nei movimenti senza saperne la ragione – “Mi hanno legato le braccia senza spiegarmi il motivo. Forse era dovuto a una mia condizione medica. In ogni caso l’ho vissuta male”.

Parto traumatico per una donna su tre, perché?

Nel rapporto dell’ONU sulla violenza contro le donne si legge che il fenomeno si verifica in tutto il mondo. Si parla di procedure mediche non necessarie, di personale inesperto, di violazione della privacy, ma anche di umiliazione, abuso verbale e affermazioni sessiste. Situazioni che le donne devono poi elaborare, affidandosi a psicologi o rivolgendosi a gruppi di aiuto.  

Il dialogo è molto importante in questi casi e molti professionisti invitano le donne che hanno vissuto episodi di questo tipo a segnalarli affinché non capitino più e sensibilizzare il personale sul tema.

Contenuto esterno

Attualità

presa elettrica

Altri sviluppi

Quasi un quarto dei prodotti elettrici in Svizzera è difettoso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il 23% degli articoli elettrici controllati nel 2023 dall'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI presentava difetti di maggiore o minore entità.

Di più Quasi un quarto dei prodotti elettrici in Svizzera è difettoso
L'auto è da rottamare.

Altri sviluppi

Intrappolato nell’auto, un bimbo si salva per miracolo nel canton Argovia

Questo contenuto è stato pubblicato al Domenica mattina nel territorio di Urnäsch (canton Argovia), un bimbo di 3 anni è rimasto intrappolato nell'automobile dei genitori finita in una scarpata per una sessantina di metri. A parte qualche taglio, il bambino è rimasto praticamente illeso.

Di più Intrappolato nell’auto, un bimbo si salva per miracolo nel canton Argovia
quadri

Altri sviluppi

Sindaca di Zurigo: “Avremmo dovuto reagire prima” sulla collezione Bührle

Questo contenuto è stato pubblicato al La sindaca di Zurigo Corine Mauch critica con il senno di poi la mancanza di una visione critica sulle opere della collezione Bührle. "Avremmo dovuto reagire prima", afferma la politica del PS in un'intervista a CH Media.

Di più Sindaca di Zurigo: “Avremmo dovuto reagire prima” sulla collezione Bührle
Shannen Doherty

Altri sviluppi

Addio Brenda!

Questo contenuto è stato pubblicato al Shannen Doherty, star di Beverly Hills 90210, è morta all'età di 53 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro. Lo annuncia il magazine People.

Di più Addio Brenda!

Altri sviluppi

Swatch, cifre in calo nel primo semestre

Questo contenuto è stato pubblicato al Primo semestre dell'anno molto difficile per Swatch. Dopo la buona performance del 2023, la domanda di orologi si è indebolita, soprattutto in Cina, e il crollo si è fatto sentire anche nel settore della produzione.

Di più Swatch, cifre in calo nel primo semestre
L'ex presidente è stato colpito di striscio a un orecchio.

Altri sviluppi

Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al In seguito all'attentato a Donald Trump avvenuto nel corso di un comizio e nel quale l'ex presidente statunitense è stato leggermente ferito a un orecchio, la politica elvetica ha reagito. La presidente Viola Amherd si è detta "scioccata".

Di più Attentato a Trump, le reazioni della politica svizzera

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR