Navigation

"Guns" di Stephen King parte da Scampia

Lo scrittore Stephen King, autore di numerosi thriller di grande successo, sposa la causa di Scampia. Copyright 2017 The Associated Press. All Rights Reserved.

La casa editrice del quartiere di Gomorra pubblicherà "Guns", saggio firmato da Stephen King, il maestro americano dell'horror.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 marzo 2021 - 18:42
Mario Messina, Rsinews

La ScugnizzeriaLink esterno è un punto di riferimento pro-legalità a Scampia, quartiere di Napoli, periferia Nord della città. Perché lo scopo dichiarato della libreria è quello di spacciare cultura lì dove prima si spacciava droga e dal prossimo maggio La Scugnizzeria avrà un’arma in più.

La Marotta&CafieroLink esterno, casa editrice collegata alla libreria, pubblicherà per la prima volta in italiano un saggio di Stephen KingLink esterno in cui il maestro della letteratura horror si schiera apertamente contro la violenza armata.  

Il saggio è stato scritto all’indomani della strage della Sandy Hook Elementary SchoolLink esterno in Connecticut dove, il 14 dicembre 2012, il ventenne Adam Lanza aprì il fuoco uccidendo 27 persone (tra cui 20 bambini) utilizzando le armi legalmente detenute dalla madre.

Rosario Esposito La RossaLink esterno, editore e libraio, l’idea di contattare un grande della letteratura mondiale è venuta durante il lockdown dello scorso marzo: “Potevamo abbatterci o rilanciare. Abbiamo deciso di osare”.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.