Navigation

La settimana in Svizzera

© Keystone / Christian Beutler

La pandemia di coronavirus continua a tenere banco in Svizzera, dove si intende estendere la campagna di vaccinazioni contro l'influenza in vista dell'inverno. Intanto, tra le squadre di calcio di Super League è stato riscontrato un contagio tra le file dello Xamax, che si va ad aggiungere ai sei giocatori risultati precedentemente positivi nello Zurigo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 luglio 2020 - 12:00
tvsvizzera/spal

Il Neuchâtel Xamax ha annunciato che un suo tesserato, di cui non è stata rivelata l'identità, è risultato positivo al tampone dopo l'incontro casalingo del 7 luglio con lo Zurigo, squadra che era stata successivamente messa in quarantena per la scoperta di numerosi contagi da Sars-cov2.

Lo scorso autunno, la start-up e la cooperativa Migros Basilea hanno avviato una collaborazione con l'obiettivo di costruire la prima "Fattoria verticale robotica" della Svizzera su un sito industriale a Basilea.

La fattura del dentista in Svizzera è troppo alta per molte persone che faticano ad arrivare a fine mese. A Ginevra sarà aperta nelle prossime settimane una clinica dentaria a tariffe ridotte.

A Brienz/Brinzauls, piccola località nella regione grigionese dell'Albula,  una frana sta facendo scivolare da una ventina di anni gli edifici a valle. Una casa è stata abbattuta ma gli abitanti per il momento intendono restare. 

Tornano a salire i contagi di coronavirus in Svizzera. Ma i medici cantonali sono preoccupati per le scorte limitate di vaccini antinfluenzali: l'epidemia influenzale invernale potrebbe infatti sovrapporsi alla temuta seconda ondata del Covid-19.  

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.