La televisione svizzera per l’Italia

Il prezzo delle case in Svizzera continua a salire, malgrado l’aumento dei tassi

cartello da vendere davanti a una casa
L'aumento dei prezzi è stato forte soprattutto nelle regioni turistiche. Keystone / Arno Balzarini

La crescita dei tassi ipotecari non ha per ora avuto alcuna ripercussione sul prezzo delle abitazioni di proprietà nella Confederazione. Vista la domanda sempre elevata e l'offerta limitata la situazione non dovrebbe cambiare.

Trovare casa a un prezzo abbordabile diventa sempre più difficile in Svizzera e in alcune regioni del Paese anche per un semplice appartamento si possono facilmente dover sborsare cifre attorno al milione di franchi (un milione di euro).

Questa evoluzione al rialzo è proseguita anche negli scorsi mesi, malgrado il forte incremento del costo delle ipoteche in seguito in particolare alla decisione della Banca nazionale svizzera di aumentare il suo tasso guida.

Stando alla banca Raiffeisen, che ha pubblicato venerdì il suo indice dei prezzi delle transazioni, nel quarto trimestre 2022 i prezzi per le case unifamiliari sono aumentati del 3,5% rispetto ai tre mesi precedenti.

Se paragonati a quelli di un anno prima, i prezzi delle case unifamiliari sono progrediti addirittura del 7,6%. Per gli appartamenti l’aumento è invece stato del 5,2%.

Differenze regionali

Le aree in cui le case unifamiliari hanno registrato i maggiori aumenti di prezzo su base annua sono state la Svizzera centrale (+15.8%) e la Svizzera orientale (+13.2%), rileva ancora lo studio della banca.

Nella Svizzera meridionale la progressione è invece stata più contenuta, facendo segnare un +7,7%.

L’abitazione di proprietà è particolarmente ambita nelle regioni turistiche, come mostra la ripartizione dell’andamento dei prezzi per tipo di comune: in queste aree l’aumento è stato dell’11,4%.

Contenuto esterno

La crescita proseguirà

Almeno in un futuro prossimo, la situazione non dovrebbe cambiare e chi aspira a una casa di proprietà dovrà verosimilmente sborsare sempre di più. “Nonostante l’inversione di tendenza dei tassi d’interesse dello scorso anno e quindi ipoteche ora sensibilmente più costose, come atteso, non si verifica alcuna correzione dei prezzi. Grazie alla domanda sempre robusta e all’offerta estremamente limitata, i prezzi sono protetti dal calo anche in futuro”, ha spiegato Martin Neff, capo economista di Raiffeisen Svizzera.

A spingere verso l’alto la domanda è soprattutto la crescita demografica, dovuta non tanto al differenziale tra nascite e decessi ma soprattutto all’immigrazione. Ad esempio, tra gennaio e giugno 2022 la Svizzera ha registrato un saldo migratorio di 37’816 persone, oltre 10’000 in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Attualità

carro armato

Altri sviluppi

Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Questo contenuto è stato pubblicato al Malgrado le condanne giunte da tutto il mondo dopo l'attacco di domenica notte, nel quale sono morti decine di civili, l'esercito israeliano prosegue le operazioni nel sud della Striscia di Gaza.

Di più Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Altri sviluppi

Un alunno su sei è in sovrappeso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il sovrappeso e l'obesità rimangono una sfida per i bambini e gli adolescenti. Secondo un monitoraggio che si riferisce all'anno scolastico 2022/23, un alunno su sei ha problemi con la bilancia.

Di più Un alunno su sei è in sovrappeso

Altri sviluppi

Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio

Questo contenuto è stato pubblicato al Secondo un sondaggio in Svizzera quasi un terzo della popolazione ha già vissuto liti con il vicinato. I motivi più comuni sono l'eccesso di rumori, problemi con la lavanderia, infrazioni delle regole sui posteggi e diatribe riguardanti la proprietà di terreni.

Di più Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio
bandiere in un viale

Altri sviluppi

Le spie vanno espulse sistematicamente

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio degli Stati ha approvato lunedì una mozione che prevede di rafforzare i meccanismi di espulsione per gli agenti stranieri.

Di più Le spie vanno espulse sistematicamente
Tre donne prese di schiena in un centro federale d'accoglienza.

Altri sviluppi

Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le donne afgane continueranno in linea di principio a ricevere asilo in Svizzera. La prassi attuale della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) potrà essere sostanzialmente mantenuta.

Di più Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR