Navigation

Morto il difensore dei senzatetto

Il pastore zurighese Ernst Sieber è morto all'età di 91 anni. L'uomo era noto per il suo impegno a favore dei senzatetto. La fondazione da lui creata presta aiuto a quasi 5 mila persone che si trovano nel bisogno.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 maggio 2018 - 08:24
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Lo scorso novembre Ernst Sieber era stato insignito di uno speciale riconoscimento, il "Prix Courage Lifetime Award", assegnato per la prima volta dalla rivista "Beobachter", che ha deciso di premiare il pastore per "l'impegno di una vita in favore dei diseredati".

Ernst Sieber si è anche impegnato in ambito politico e dal 1991 al 1994 è stato eletto al Consiglio nazionale, rappresentando gli evangelici zurighesi.

La fondazione delle opere sociali, che porta il suo nome e che dà lavoro a circa 200 dipendenti in diversi cantoni, era stata creata nel 1988 e tra il 2001 e il 2004 aveva avuto difficoltà economiche a causa di un calo delle donazioni dovuto alla situazione congiunturale. In quegli anni Sieber si era ritirato dal Consiglio di fondazione, ma era tuttavia rimasto in qualità di presidente onorario.

Nel 2012 il pastore ha inaugurato a Zurigo un "villaggio per senza tetto". La struttura, realizzata su un terreno di 3000 metri quadri di proprietà della Città, si trova nel quartiere di Affoltern e può ospitare 50 persone.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.