La televisione svizzera per l’Italia

Creata a Berna un’alleanza per il risparmio energetico

lampioni
Tra le possibili misure: riduzione dell'illuminazione stradale. Copyright 2019 The Associated Press. All Rights Reserved

La Svizzera si sta preparando a un inverno “teso” dal punto di vista energetico. Per questo motivo giovedì a Berna oltre 180 rappresentanti di imprese, associazioni ed enti pubblici hanno lanciato la cosiddetta "Alleanza risparmio energetico". Un'iniziativa che punta molto sulla partecipazione "facoltativa" dei partner.  

Staccare la spina, per avere luce: può sembrare paradossale, ma non lo è. Ridurre ora il consumo di energia dovrebbe infatti permettere alla Confederazione di affrontare meglio l’inverno: è questa l’idea che sta dietro alla cosiddetta “Alleanza risparmio energetico”, lanciata giovedì a Berna da più di 180 rappresentanti di imprese, associazioni ed enti pubblici. “Quello che ho visto è una forte motivazione e fa molto piacere”, ha dichiarato la consigliera federale direttrice del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e della comunicazione Simonetta Sommaruga.

L’obiettivo dell’alleanza è far sì che ditte, associazioni, ma anche Cantoni, Città e Comuni si impegnino concretamente a risparmiare, riducendo, per esempio, l’illuminazione. Un impegno che però è difficile da misurare poiché mancano dati di consumo precisi e attuali. Per chi gestisce l’iniziativa, non c’è un’unica risposta: “Essendo l’obiettivo il risparmio a corto termine (per il prossimo inverno), cerchiamo innanzitutto di capire le variazioni comportamentali. Lo facciamo con dei sondaggi, chiedendo per esempio alla gente se spegne la luce”, ha spiegato il responsabile dell’iniziativa Patrick Kutschera.

La difficoltà di una misurazione precisa del risparmio “è un aspetto che è stato sottovalutato negli ultimi anni”, ha ammesso Guy Parmelin, direttore del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca. Non va dimenticato inoltre un altro fattore, aggiunge: in Svizzera “il settore del gas, per esempio, è una questione privata. Non esiste una legge sul gas e ora che ci troviamo in questa situazione, dobbiamo assolutamente migliorare questi dati”.

Un miglioramento che però non potrà essere attuato in tempi brevi, poiché, per diversi motivi, non è una questione semplice: Ci sono aspetti legali, logistici e anche legati alla digitalizzazione. Dobbiamo migliorare velocemente, ma bisogna anche rispettare le condizioni quadro, come, per esempio, la protezione dei dati. Lo Stato non li può infatti raccogliere incondizionatamente”, aggiunge Kutschera. Problemi, che però, precisa, non mettono in discussione l’obiettivo dell’iniziativa: quello di risparmiare energia, tutti assieme.

Contenuto esterno


Attualità

Agenti della polizia federale.

Altri sviluppi

Colpo alla mafia turca, perquisizioni anche in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Perquisizioni nel Canton Argovia e a Zurigo nell'ambito della vasta indagine condotta dalla Procura di Milano contro l'organizzazione di Baris Boyun, il boss turco che soggiornava spesso in Svizzera.

Di più Colpo alla mafia turca, perquisizioni anche in Svizzera
Un treno all'interno della galleria del Lötschberg.

Altri sviluppi

Lavoratori intossicati nella galleria del Lötschberg

Questo contenuto è stato pubblicato al Perdita di una sostanza chimica da un vagone in transito, lievi difficoltà respiratorie per cinque persone all'interno del tunnel. Il traffico ferroviario è stato nel frattempo ripristinato.

Di più Lavoratori intossicati nella galleria del Lötschberg
Klaus Schwab durante l'ultimo WEF.

Altri sviluppi

Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos

Questo contenuto è stato pubblicato al Klaus Schwab, fondatore del Forum economico mondiale di Davos (WEF) lascia la sua carica di presidente esecutivo. L'86enne lo ha annunciato martedì in una mail allo staff.

Di più Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos
Il monte Fuji e in primo piano il supermercato della catena nipponica.

Altri sviluppi

Il Monte Fuji e la lotta al turismo giornaliero

Questo contenuto è stato pubblicato al Una cittadina presa d'assalto per la sua vista sul Monte Fuji non ha optato per una tassa ma a pensato a qualcosa di parecchio diverso.

Di più Il Monte Fuji e la lotta al turismo giornaliero
Un'immagine virtuale di un robot.

Altri sviluppi

Dall’UE la prima legge al mondo che regola l’intelligenza artificiale

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio dell'Unione europea ha dato il via libera all'AI Act, ovvero alla legge europea sull'intelligenza artificiale che disciplina lo sviluppo, l'immissione sul mercato e l'uso dei sistemi di intelligenza artificiale nell'UE

Di più Dall’UE la prima legge al mondo che regola l’intelligenza artificiale
L'aula della CEDU.

Altri sviluppi

La Commissione degli affari giuridici critica la decisione della CEDU

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati, non vi è motivo di dare seguito alla sentenza della Corte europea dei diritti dell'Uomo contro la Svizzera per violazione dei diritti umani in ambito ambientale.

Di più La Commissione degli affari giuridici critica la decisione della CEDU
L'etichetta colorata di Nutri-Score.

Altri sviluppi

Migros rinuncia alle etichette Nutri-Score

Questo contenuto è stato pubblicato al La decisione del numero uno svizzero del commercio al dettaglio è stata fortemente criticata dalla Fondazione per la protezione dei consumatori.

Di più Migros rinuncia alle etichette Nutri-Score
Il premier Benjamin Netanyahu (sinistra) e il ministro della difesa Yoav Gallant.

Altri sviluppi

Gaza, Israele rigetta le accuse dell’Aia

Questo contenuto è stato pubblicato al Tutti i partiti israeliani difendono il premier Netanyahu e il ministro della difesa Gallant, accusati di crimini di guerra e contro l’umanità dal procuratore capo della Corte penale internazionale dell'Aia.

Di più Gaza, Israele rigetta le accuse dell’Aia

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR