La televisione svizzera per l’Italia

Bocciati gli alloggi provvisori per migranti

Alloggi temporanei per migranti
Alloggi temporanei per migranti © Keystone / Georgios Kefalas

Salta in Parlamento il compromesso sul finanziamento dei moduli abitativi destinati ad accogliere temporaneamente le e i profughi in arrivo nei prossimi mesi.

La Camera alta ha affossato definitivamente, con 23 voti contro 19, la soluzione avanzata in extremis dalla Conferenza di conciliazione, su suggerimento del Consiglio Nazionale, che proponeva un finanziamento ridotto (66,4 milioni di franchi) rispetto alle richieste del Governo federale (132 milioni) per la realizzazione di alloggi provvisori per migranti su terreni dell’esercito.

Una maggioranza formata dai senatori di centro destra (Unione democratica di centro e del Partito liberale radicale), rimpinguata da esponenti del Centro, ha ritenuto che non fosse necessario questo investimento in vista delle possibili ondate di profughi e profughe previste entro la fine dell’autunno.   

A pesare sono state le tesi secondo cui il dossier non fosse ancora maturo e che al momento esistono sufficienti posti a disposizione per i e le richiedenti asilo.

Inoltre, è stato sottolineato, in caso di aumento delle domande di protezione internazionale, Cantoni e Comuni potrebbero sempre far capo ai rifugi della protezione civile. Non da ultimo c’è chi si è preoccupato riguardo alla necessità di garantire alle forze armate l’effettuazione regolare delle proprie esercitazioni, senza il rischio incombente di doverle limitare o sospendere per la contemporanea presenza di gruppi di profughi e profughe.

+ Verso una nuova impennata delle domande d’asilo

Gli altri gruppi agli Stati hanno vanamente insistito sulla necessità di prepararsi con un certo anticipo al temuto aumento di migranti, come prospettato dalla Segreteria di Stato della migrazione (SEM).

In caso di emergenza, Cantoni e Comuni saranno infatti costretti, a loro spese, a mettere a disposizione aree di protezione non sempre attrezzate in modo adeguato per accogliere un forte flusso di persone, tra cui donne e bambine, per la durata di almeno 140 giorni (vale a dire il tempo necessario per evadere ogni singola richiesta d’asilo).

Il sostanza lo scenario che si profila è quello secondo il quale il Governo si troverà nella situazione di obbligare, in virtù del diritto d’urgenza, Cantoni e Comuni a collaborare, a loro spese, nella realizzazione di rifugi per migranti.

Sempre su questo tema il parlamento ha approvato un credito di 26,2 milioni per la creazione di 180 impieghi supplementari a tempo determinato in seno alla SEM. A ciò si aggiungono 140 milioni per i Centri federali (al netto dei 132 milioni per i container bocciati).

Attualità

Joe Biden

Altri sviluppi

Biden ha il Covid

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha contratto l'infezione ma assicura di sentirsi bene. La notizia rischia però di far aumentare la pressione per un suo possibile ritiro dalla corsa elettorale

Di più Biden ha il Covid
La presidente Viola Amherd (a destra) con alcuni partecipanti al vertice della Comunità politica europea.

Altri sviluppi

Viola Amherd al quarto vertice della Comunità politica europea

Questo contenuto è stato pubblicato al Si è aperto oggi al Blenheim Palace di Woodstock, comune del sud dell'Inghilterra nei pressi di Oxford, il quarto vertice della Comunità politica europea (CPE).

Di più Viola Amherd al quarto vertice della Comunità politica europea
Container al porto fluviale di Basilea.

Altri sviluppi

Ripresa del commercio estero svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo un inizio d'anno poco dinamico le esportazioni sono tornate a crescere con vigore nel secondo trimestre.

Di più Ripresa del commercio estero svizzero
Il Tribunale penale federale a Bellinzona.

Altri sviluppi

Algerino rinviato a giudizio per terrorismo

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la Procura federale il presunto militante dello Stato Islamico (ISIS), la cui domanda d'asilo in Svizzera era stata respinta, progettava un attentato in Francia.

Di più Algerino rinviato a giudizio per terrorismo
Traffico veicolare in una città svizzera.

Altri sviluppi

Radar anti-rumore a Ginevra

Questo contenuto è stato pubblicato al La Confederazione ha testato lo scorso anno nella città di Calvino alcuni nuovi apparecchi, nell'ambito di un progetto pilota che ha lo scopo di sanzionare in modo più efficace il rumore eccessivo sulle strade.

Di più Radar anti-rumore a Ginevra
prigionieri di guerra salgono su un bus.

Altri sviluppi

Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev

Questo contenuto è stato pubblicato al Russia e Ucraina hanno liberato 95 prigionieri di guerra a testa, a meno di un mese dal precedente scambio.

Di più Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR