La televisione svizzera per l’Italia

Alain Berset non capisce i politici non vaccinati

primo piano di uomo calvo che parla
Predicare bene e "razzolare" male: Alain Berset non se lo spiega Keystone / Peter Schneider

Il consigliere federale Alain Berset ha dichiarato che fatica a capire i responsabili politici che non si fanno vaccinare senza un motivo valido (vedi nostro articolo “Se a non vaccinarsi sono i rappresentanti delle autorità”). Il ministro della salute elvetico ritiene che chi chiede alla popolazione di vaccinarsi non può non farlo lui stesso o lei stessa.

“Bisogna fare attenzione quando si parla di casi individuali perché magari ci sono delle valide ragioni personali per non farsi vaccinare. Anche io mi sono chiesto se farlo o no. Mi sembra però difficile invitare la popolazione a farsi immunizzare e sapere che è questo lo strumento migliore per uscire dalla crisi e poi scegliere di non farsi vaccinare”, ha dichiarato Berset.

In Svizzera i governanti a livello cantonale che non si sono fatti vaccinare sembrano comunque essere in minoranza. Ci sarebbero alcuni casi in Svizzera tedesca, uno in Romandia e due in Ticino (Norman Gobbi confermato e Claudio Zali non ha voluto esprimersi al riguardo). Nei Grigioni, invece, tutti i membri dell’Esecutivo sono immunizzati. Completamente immunizzato anche il Consiglio federale.

Contenuto esterno

Le scelte dei politici, però, secondo l’esperto di comunicazione politica dell’Università di Zurigo Thomas Zerback, non rischiano di indebolire la campagna vaccinale: “All’inizio era possibile, ma oggi la grande maggioranza della popolazione si è già formata un’idea piuttosto chiara sul vaccino. Lo dicono i sondaggi.”

L’immunizzazione resta comunque in tema che divide e che fa discutere e quindi “è normale che i politici cerchino di profilarsi e di approfittarne per guadagnare simpatie. Anche perché grazie ai sondaggi si sa cosa pensa la popolazione e cosa pensa il proprio elettorato”, aggiunge Zerback.

Attualità

Elisabeth Baume-Schneider e Carine Bachmann

Altri sviluppi

“Il cinema svizzero può fiorire”

Questo contenuto è stato pubblicato al La consigliera federale Elizabeth Baume-Schneider, presente al Festival di Cannes, si dice fiduciosa per il futuro del cinema rossocrociato.

Di più “Il cinema svizzero può fiorire”
fotografie degli ostaggi di hamas

Altri sviluppi

Ostaggi in mano a Hamas, trattative sospese

Questo contenuto è stato pubblicato al Le trattative per la liberazione degli ostaggi in mano ad Hamas sono state sospese. Ad annunciarlo un'emittente israeliana.

Di più Ostaggi in mano a Hamas, trattative sospese
due tossici condividono una dose di fentanyl

Altri sviluppi

Il Fentanyl si fa strada in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La città di Coira, capitale del canton Grigioni, è diventata uno dei maggiori centri di consumo di stupefacenti in Svizzera. Tra questi anche una "new entry": il Fentanyl.

Di più Il Fentanyl si fa strada in Svizzera
ape su un fiore

Altri sviluppi

In Svizzera il 45% delle api selvatiche è minacciato

Questo contenuto è stato pubblicato al A pochi giorni dalla Giornata internazionale delle api, che cade il 20 maggio, l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) ha pubblicato venerdì la nuova Lista rossa delle api, che fa il punto sulle specie minacciate.

Di più In Svizzera il 45% delle api selvatiche è minacciato

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR