Navigation

A Miami i dispersi sono ancora un centinaio

Contenuto esterno

Sono un centinaio le persone che risultano ancora disperse dopo il crollo, giovedì, di parte di un edificio di 12 piani a nord di Miami, in Florida.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 giugno 2021 - 08:42
tvsvizzera.it/fra

Con l'arrivo del buio i soccorritori hanno cominciato a utilizzare le telecamere per la visione notturna e i cani addestrati. Nel tentativo di raggiungere i sopravvissuti e per evitare altri crolli le squadre stanno scavando un tunnel nel parcheggio sotterraneo. Alcuni di loro hanno riferito di aver sentito suoni di colpi e altri rumori, ma per ora nessuna voce.

Finora è stato rinvenuto il corpo senza vita di un’unica persona, ma le autorità temono che il bilancio sia destinato ad aggravarsi.

Nel frattempo, il presidente statunitense ha approvato la dichiarazione di emergenza dello Stato della Florida, garantendo così un’assistenza supplementare da parte del Governo federale.

Il palazzo è stato costruito circa quarantanni fa a ridosso dell'oceano; in un rapporto di pochi mesi fa un esperto dell'Università della Florida aveva individuato uno sprofondamento di alcuni millimetri di questo complesso condominiale iniziato già negli anni Novanta, ma non è ancora chiaro se questa possa essere una delle cause della tragedia.


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.