Navigation

A spasso con il cigno in centro città

Da alcuni mesi i cigni, dalle rive del lago di Lugano, si sono trasferiti anche in centro città. Non è infatti raro vederli passeggiare tra le vie del centro. Così Lugano turismo ha pensato bene di utilizzare questi pennuti per la promozione della città.

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 dicembre 2017 - 14:22
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


"I cigni che passeggiano per le vie della città diventeranno degli attori protagonisti della promozione di Lugano". A svelarci l’idea è Alessandro Stella, direttore di Lugano Turismo." Anche noi, come tutti, ci siamo accorti di questo fenomeno. E della popolarità di questi simpatici pennuti tra gli abitanti della città ed i turisti, che si fermano a fotografarli. Dunque ci siamo chiesti cosa fare. E abbiamo deciso di scattare loro delle foto, di girare dei video, e di postarli sui nostri canali social, ovvero Facebook, Instagram e Twitter. 

Diventeranno così degli ambasciatori della città", prosegue."Non vogliamo però renderli un fenomeno da baraccone. E dunque, con le immagini, veicoleremo un messaggio chiaro: i cigni sono animali selvatici e non bisogna stargli troppo vicino e nemmeno dar loro da mangiare. Bisogna rispettarli. E rispettare la loro natura", conclude Stella. Un messaggio, questo, ribadito anche dal presidente della Società protezione animali di Bellinzona Emanuele Besomi: "Il cigno è un animale selvatico e se si sente minacciato può anche essere pericoloso: non bisogna umanizzare questi palmipedi". 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.