Navigation

Antispecisti violenti contro le macellerie

Una nota macelleria di Ginevra è stata di nuovo presa a sassate, per la seconda volta nel giro di un mese. L'attacco non è per ora stato rivendicato. Quello precedente era opera di militanti animalisti "antispecisti" come altri avvenuti nell'ultimo mese ai danni di negozi e di un ristorante nella città di Calvino.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 maggio 2018 - 20:56
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Almeno sei macellerie e salumerie, nonché un ristorante McDonald's, sono stati presi a sassate nell'ultimo mese. Secondo gli inquirenti ginevrini gli atti di vandalismo recano "chiaramente" la firma di militanti della causa degli animali. Sui luoghi presi di mira sono stati infatti lasciati tag e adesivi animalisti.

Antispecisti

I militanti antispecisti - stando a uno di loro - intendono causare "danni economici ai commerci che fanno profitti sulla morte di individui che vogliono vivere, affinché chiudano". L'obiettivo è "l'abolizione dello sfruttamento e dell'assassinio degli animali non umani ora".

Lo specismo è la centralità attribuita a sé stesso dal genere umano, che si autoassegna così il diritto a disporre a piacimento degli animali. L'antispecismo è un movimento filosofico, politico e culturale che si oppone a questa concezione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.