Berna-Bruxelles A Davos prove d'intesa con l'Unione europea

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha incontrato lunedì, insieme ai colleghi dell’Esecutivo federale Ignazio Cassis e Karin Keller-Sutter la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in occasione della cerimonia d'apertura del Forum economico mondiale.

Simonetta Sommaruga e Ursula von der Leyen si stringono la mano dopo l incontro avuto a Davos.

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga (sinistra) con la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.

Keystone / Alessandro Della Valle

Nel conflitto con l'Unione europea su un accordo quadro istituzionale la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga percepisce da entrambe le parti "interesse a una soluzione". Bruxelles mostra voglia di cooperare, ha detto alla vigilia del Forum economico mondiale di Davos dopo il meeting con la nuova presidente della Commissione europea,

Simonetta Sommaruga ha definito “simpatico e costruttivo” l'incontro con Ursual von der Leyen. "Non era il momento per decisioni o trattative”, ha spiegato la consigliera federale. Ha in aggiunta rimarcato che a suo avviso Bruxelles "vuole collaborare" e "sia interessata a trovare soluzioni".

"Non ci sono state provocazioni reciproche", ha aggiunto Simonetta Sommaruga. Entrambe le parti hanno però esposto in modo chiaro le proprie posizioni ed "esistono delle differenze".

Siamo comunque lontani da una escalation, ha continuato Sommaruga. Questo ha sicuramente anche a che vedere con l'importanza dei rapporti bilaterali e con i commerci miliardari fra Svizzera e Ue.

Simonetta Sommaruga ha poi precisato che, a prescindere dal dossier legato all'accordo quadro, durante il colloquio che è durato più del previsto si sono trovati vari ambiti in cui si intende rafforzare la collaborazione tra Berna e Bruxelles.

Ecco come ne ha parlato il Telegiornale



Parole chiave