Garagisti in manette in Ticino Incidenti simulati per truffare le assicurazioni


Mettevano in scena dei finti incidenti per truffare le assicurazioni. Otto garagisti sono finiti in carcere in Ticino. 

Danni creati in officina, in strada o addirittura inesistenti per ottenere i rimborsi illeciti dalle assicurazioni. La polizia cantonale ticinese ha arrestato 10 persone, 8 delle quali si trovano ancora in carcere, con l’accusa di truffa e falsità in documenti.

Sarebbero 5 le officine o carrozzerie coinvolte, e i danni ammonterebbero a centinaia di migliaia di franchi. Gli accusati (titolari, ma anche dipendenti o venditori) avrebbero agito con la complicità dei proprietari delle automobili, non ancora interpellati dalla dalle forze dell'ordine.

tvsvizzera/Zz con RSI (Quotidiano del 01.02.2017)

×