Navigation

Un'auto su sette venduta in Svizzera è elettrica

Un'auto nuova su sette vendute in Svizzera l'anno scorso era elettrica. Keystone / Detlev Munz

Per la prima volta, nel 2021 la quota di mercato delle automobili elettriche ha superato la soglia del 10%.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 gennaio 2022 - 20:52
tvsvizzera.it/mar con Keystone-ATS

L'anno scorso, il modello di automobile più venduto in Svizzera è stato il Model 3 della Tesla, con oltre 5'000 veicoli nuovi immatricolati.

Complessivamente quasi un'auto nuova su sette (oltre il 13% di tutte quelle vendute) era elettrica. Considerando anche le ibride, la quota di mercato delle vetture a propulsione alternativa arriva ormai a quasi il 50%.

Come si può vedere dal grafico, la progressione è stata fulminante e secondo gli esperti entro il 2025 la proporzione dovrebbe superare il 60%.

Contenuto esterno

A differenza di altri Paesi, in Svizzera chi acquista un'auto completamente elettriche non può contare dappertutto su sovvenzioni statali. Federalismo 'oblige', i finanziamenti sono di competenza cantonale. Così, Basilea Città rimborsa un massimo di 5'000 franchi (praticamente 5'000 euro) per l'acquisto di un veicolo elettrico, ma solo alle aziende. Turgovia, Sciaffusa e il Ticino le sovvenzionano con 2'000 franchi. La maggior parte dei Cantoni, tuttavia, non offre alcun sussidio, stando all'agenzia Keystone-ATS. Molti non danno neppure un bonus fiscale.

Importi molto lontani quindi da quelli che offre ad esempio la Germania, gli acquirenti ricevono 9'300 franchi. Eppure, la proporzione di autoveicoli elettrici nei Länder tedeschi è praticamente la stessa di quella svizzera.

Secondo Ferdinand Dudenhöffer, del Center Automotive Research, l'auto elettrica presenta alcuni svantaggi in Germania rispetto alla Svizzera. Da un lato, l'elettricità è molto più costosa, dall'altro, ci sono ancora privilegi fiscali sul gasolio in Germania. Inoltre, il maggiore potere d'acquisto in Svizzera gioca probabilmente un ruolo, spiega l'esperto all'agenzia Keystone-ATS.

Va poi aggiunto il fatto che in Germania anche le auto ibride plug-in (ossia con un motore elettrico ricaricabile e un motore a combustione) beneficiano di sovvenzioni elevate. Tutto ciò frena l'auto elettrica.

Auto elettriche sempre meno costose

Presto, i sussidi saranno comunque probabilmente superflui. Secondo uno studio dell'organizzazione non governativa Transport & Environment (T&E), le berline e i SUV elettrici dovrebbero essere più economici da produrre rispetto alle auto a benzina dal 2026, e le auto più piccole un anno dopo. I motivi: il calo dei costi delle batterie e le linee di produzione specifiche per le auto elettriche.  

L'associazione Swiss eMobility non chiede quindi un bonus statale. Il suo amministratore delegato Krispin Romang ritiene che il problema più urgente da risolvere sia quelle delle stazioni di ricarica domestica: "Gli ostacoli per avere una di queste stazioni sono ancora troppi per gli inquilini, i proprietari di condomini o per installarne nei parcheggi di zona".

In molti Cantoni ci si sta però muovendo, come si può vedere in questo servizio:

Contenuto esterno



Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?