Con un album dal vivo Paolo Conte celebra i 50 anni di 'Azzurro'

Primo piano di Paolo Conte aggrappato all asta del microfono; sul fondo solo qualche faretto colorato

Il cantautore ritratto lo scorso giugno al Montreux Jazz Festival.

KEYSTONE/ VALENTIN FLAURAUD

Un disco dal vivo per festeggiare i cinquant'anni di 'Azzurro'. È il nuovo album di Paolo Conte, uno dei musicisti italiani più amati in Europa, che unisce i suoi brani più conosciuti registrati in concerto alle Terme di Caracalla a Roma.

È passato dunque mezzo secolo da quel pomeriggio "troppo azzurro e lungo" che sfociò in uno strepitoso successo di Adriano Celentano. Una canzone poi entrata, a maggior ragione, nel repertorio dello stesso Paolo Conte, che la firmò insieme al paroliere Vito Pallavicini.

Per l'occasione, Conte pubblica 'Live in Caracalla - 50 years of Azzurro' e apre alla RSILink esterno le porte del suo vecchio studio d'avvocato ad Asti per un'intervista. O, come scriveLink esterno l'autore Lorenzo Buccella, "cercare di riavvolgere il nastro di un lungo percorso poetico-musicale".

Parole chiave