Reti sociali e turismo Un ranger per gestire il turismo di massa

persone sulle rive di un lago alpino

Durante i fine settimana soleggiati, sulle rive del lago di Palpuogna arrivano fino a un migliaio di persone.

Keystone / Arno Balzarini

Il lago di Palpuogna, nei Grigioni, è una delle tante località prese sempre più d'assalto dai turisti sulla scia delle immagini diffuse sulle reti sociali. Ora per gestire questo flusso vi è una figura nuova.

Nel 2007 il lago di PalpuognaLink esterno è stato nominato "angolo più bello della Svizzera" dai partecipanti a un sondaggio organizzato dalla Radiotelevisione svizzera di lingua tedesca.

Con le sue acque cristalline e il bosco di larici che lo attornia, questo lago situato sul passo dell'Albula, nei Grigioni, è una destinazione ambita dai turisti, spesso anche alla ricerca di uno scatto da postare sulle reti sociali.

L'ecosistema della zona è però fragile e fatica a sopportare l'arrivo di così tanta gente. Il comune di Bergün ha quindi lanciato un progetto pilota: da qualche settimana, un ranger è sempre presente nella zona per sensibilizzare i turisti a rispettare la natura e i divieti. La Radiotelevisione svizzera lo ha incontrato:


Parole chiave