La televisione svizzera per l’Italia

Violenza sessuale, “no significa no”

Donne con cartelli davanti a Palazzo federale
Attiviste durante un'azione contro la violenza sessuale sulle donne in Svizzera davanti al Palazzo federale a Berna, 21 maggio 2019. © Keystone / Anthony Anex

Raggiunto un compromesso in Parlamento per una nuova definizione di violenza carnale: la formulazione "no significa no" integrerà lo stato di shock.

Dopo diversi tira e molla, le due camere del Parlamento hanno raggiunto un accordo sulla definizione di stupro. Giovedì, il Consiglio nazionale ha approvato con 105 voti a favore e 74 contrari, la formulazione proposta dal Consiglio degli Stati, integrando però lo stato di shock.

L’attuale definizione di stupro è obsoleta – alcuni l’hanno definita “medievale” – e la revisione non era contestata.

+ Senza prove di violenza, minacce o pressioni psicologiche, il diritto svizzero finora non considerava il rapporto sessuale come uno stupro. Approfondimento.

Le due Camere erano però divise sulla portata dell’emendamento. La Camera alta volava basare la definizione sulla nozione di rifiuto, la soluzione “no significa no”, mentre la Camera bassa preferiva quella del consenso, ovvero “solo un sì è un sì”.

Regola del “no”: Se la vittima dice esplicitamente di no o esprime il suo rifiuto e il rapporto sessuale continua ad avere luogo, si tratta di stupro. Questa regola è in vigore, ad esempio, in Germania e in Austria.

Regola del “sì”: Se il partner non ha acconsentito esplicitamente o implicitamente – cioè senza parole, ma attraverso il suo comportamento o le sue circostanze – a un rapporto sessuale, si tratta di stupro. Questa è la regola vigente in Islanda e Svezia.

Alla fine, è stata una terza formulazione, basata sul rifiuto ma che menziona esplicitamente lo stato di shock, a permettere di uscire dall’impasse.

Con la nuova versione, nel Codice penale verrà quindi considerato anche il cosiddetto “freezing”. In questo modo si terrà conto anche dei casi di aggressione sessuale o di violenza carnale in cui la vittima si trova in uno stato di immobilità tonica. 

Contenuto esterno

La Camera del popolo si è allineata a quella dei Cantoni anche per quanto riguarda l’entità della pena: almeno un anno per il reato di violenza carnale con coazione. Unità di vedute fra le due Camere anche per quanto riguarda la questione dell’età della vittima per la prescrizione dei reati di aggressione sessuale, che è stata lasciata a 12 anni. In precedenza, il Nazionale aveva scelto di innalzare la soglia a 16 anni.

Contro il parere della sua commissione preparatoria, il plenum ha anche abbracciato il punto di vista degli Stati sulla cosiddetta pornovendetta (revenge porn). Solo la divulgazione di contenuti a carattere sessuale non pubblici dovrebbe essere punibile. La maggioranza della commissione voleva invece estendere questo principio a tutti i contenuti seriamente compromettenti.

Attualità

hamas fatah

Altri sviluppi

Accordo tra Hamas e Fatah

Questo contenuto è stato pubblicato al Hamas e Fatah, i due principali movimenti palestinesi, da anni rivali, hanno annunciato un accordo di unità nazionale per il dopo-guerra. Israele, però, non ci sta.

Di più Accordo tra Hamas e Fatah
vista aerea zurigo al tramonto

Altri sviluppi

Singapore, città più sicura al mondo per viaggiatori, Zurigo quinta

Questo contenuto è stato pubblicato al La sicurezza è una preoccupazione importante, per chi viaggia, specialmente se donne e LGBTQ. Secondo una nuova classifica di Forbes Advisor, Zurigo è la quinta città più sicura al mondo

Di più Singapore, città più sicura al mondo per viaggiatori, Zurigo quinta
benyamin netanyahu

Altri sviluppi

Netanyahu a Washington per una visita programmata

Questo contenuto è stato pubblicato al Il premier israeliano Benyamin Netanyahu si è recato lunedì a Washington per una visita programmata da tempo. Martedì è previsto un incontro con Joe Biden, mentre mercoledì terrà un discorso al Congresso.

Di più Netanyahu a Washington per una visita programmata
kamala harris

Altri sviluppi

Kamala Harris elogia Joe Biden

Questo contenuto è stato pubblicato al Lunedì c'è stata la prima apparizione pubblica di Kamala Harris dopo il ritiro di Joe Biden dalla corsa presidenziale statunitense. Niente campagna elettorale, ma elogi per Biden.

Di più Kamala Harris elogia Joe Biden
casa sepolta dai detriti a lostallo

Altri sviluppi

Ci vorranno almeno due anni per rimediare ai danni del maltempo in Mesolcina

Questo contenuto è stato pubblicato al Il comune di Lostallo (canton Grigioni), gravemente colpito dal maltempo un mese fa, prevede che ci vorranno almeno due anni per rimediare alle conseguenze del disastro naturale, stando alle autorità locali.

Di più Ci vorranno almeno due anni per rimediare ai danni del maltempo in Mesolcina
manette

Altri sviluppi

Uccide un 77enne in Germania, arrestato a Berna

Questo contenuto è stato pubblicato al Un 21enne, sospettato di aver ucciso otto giorni fa a Friburgo (Germania) un 77enne nel corso di un furto con scasso, è stato arrestato a Berna.

Di più Uccide un 77enne in Germania, arrestato a Berna
nick hayek accende un sigaro

Altri sviluppi

Il CEO di Swatch: “Non è vero che cancello posti”

Questo contenuto è stato pubblicato al Non è vero che Swatch sta cancellando discretamente impieghi e la strategia del gruppo è buona, malgrado quanto dica la Neue Zürcher Zeitung (NZZ), che agisce peraltro in malafede.

Di più Il CEO di Swatch: “Non è vero che cancello posti”

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR