La televisione svizzera per l’Italia

Svizzera e India verso un accordo commerciale

guy parmelin e Piyush Goyal si stringono la mano
Dopo 16 anni di trattative, potrebbe essere la volta buona. X/@ParmelinG

Berna e New Delhi hanno trovato un'intesa sulle "grandi linee dell'accordo commerciale AELS-India". Lo ha reso noto ieri sera su X il consigliere federale Guy Parmelin, che era a Mumbai per portare avanti i negoziati, in corso dal 2008. 

Immediatamente dopo essere stato a Davos, il consigliere federale Guy Parmelin si è recato a Mumbai, dove ha guidato la delegazione dell’Associazione europea di libero scambio (AELS), che sta lavorando a un accordo. Nella notte tra sabato e domenica il direttore del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) ha comunicato – con un messaggio sulla piattaforma social X –  che le trattive sono praticamente concluse. 

Contenuto esterno

Fissate le basi dell’accordo, si delinea ora una conclusione positiva nel lungo percorso di trattative durato 16 anni, nel corso dei quali ci sono state numerose visite ufficiali e incontri tecnici in India e in Svizzera. Al tavolo con la Confederazione ci sono anche gli altri membri dell’AELS: Lichtenstein, Norvegia e Islanda.   

In un’intervista rilasciata domenica alla SonntagsZeitung, Parmelin ha dichiarato che “un accordo con l’India dovrebbe creare posti di lavoro per i e le giovani indiani/e e salvaguardare la piazza industriale svizzera”. Per le aziende elvetiche, ha aggiunto, è fondamentale un accesso al mercato il più universale possibile. 

Secondo Parmelin, l’intesa faciliterà anche l’accesso a tecnologie rispettose dell’ambiente e incoraggerà gli investimenti. Il consigliere federale ha risposto anche all’obiezione sollevata dalle organizzazioni di aiuto allo sviluppo, secondo cui l’India resta un Paese molto povero nonostante gli alti tassi di crescita, sostenendo che “anche i poveri ne trarranno beneficio”. 

Un segnale positivo 

Interpellata da SRF, Monika Rühl, direttrice di economiesuisse, l’organizzazione mantello dell’economia svizzera, saluta il nuovo accordo che dovrebbe ridurre i dazi e favorire gli scambi: “È finalmente un segnale positivo dopo tutti questi anni di trattative, ma soprattutto è una buona notizia in un periodo in cui la congiuntura internazionale stagna e il protezionismo dilaga”. 

Contenuto esterno

Ad approfittarne maggiormente sarà l’export: la riduzione dei dazi potrebbe infatti attutire l’apprezzamento del franco e giungere a un accordo ancor prima che lo faccia l’UE sarebbe un ulteriore vantaggio.  

Il condizionale è però d’obbligo: la lentezza nel trovare un’intesa è dovuta anche al fatto che l’industria farmaceutica svizzera esige delle garanzie per la protezione dei brevetti. Ed è proprio in questo ambito che mancano ancora i dettagli dell’accordo. “Una protezione ottimale dei brevetti – aggiunge Rühl – è fondamentale per la nostra economia che vive di innovazione. Da quello che sappiamo, anche per questo punto si delinea una soluzione, ma le trattative non sono ancora concluse e tutto dipende dal risultato finale”. 

All’accordo guarda con favore anche Swissmem, l’associazione svizzera per le PMI e le grandi aziende dell’industria tecnologica, che in seguito all’annuncio di Parmelin ha twittato: “L’accordo di libero scambio Svizzera-India è a portata di mano. È un’ottima notizia per l’industria Tech”. Swissmem dice di sostenere il “ministro” dell’economia elvetico “nello sprint finale per ottenere la più ampia abolizione possibile dei dazi doganali per i nostri prodotti”. 

Contenuto esterno

Attualità

Naufragio del 17 giugno 2023 al largo della Calabria.

Altri sviluppi

Due naufragi nel Mediterraneo in 24 ore

Questo contenuto è stato pubblicato al Le tragedie hanno causato la morte di almeno 16 persone. Un numero molto approssimativo perché - stando alle testimonianze - i dispersi sarebbero decine.

Di più Due naufragi nel Mediterraneo in 24 ore
soldati svizzeri

Altri sviluppi

Via libera ad altri 4 miliardi per l’esercito svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo la Commissione delle finanze, anche quella della politica di sicurezza del Nazionale è a favore di un aumento di ulteriori 4 miliardi di franchi per il periodo 2025-2028.

Di più Via libera ad altri 4 miliardi per l’esercito svizzero
Siringhe

Altri sviluppi

Per vaccinarsi contro il coronavirus si dovrà pagare di tasca propria

Questo contenuto è stato pubblicato al Lo rende noto l'Ufficio federale della sanità pubblica precisando che a partire dal mese di luglio 2024, le assicurazioni malattia copriranno le spese solo alle persone a cui l'immunizzazione verrà raccomandata.

Di più Per vaccinarsi contro il coronavirus si dovrà pagare di tasca propria
Una filiale di Meletronics.

Altri sviluppi

Migros taglia 415 posti e vende Melectronics

Questo contenuto è stato pubblicato al Migros sopprime altri 415 posti di lavoro. I tagli fanno parte della ristrutturazione del Gruppo Migros annunciata a inizio di febbraio, che prevede la soppressione di quasi 1'500 impieghi su un organico complessivo di circa 100'000 dipendenti.

Di più Migros taglia 415 posti e vende Melectronics
Irène Jacob.

Altri sviluppi

L’attrice Irène Jacob sarà premiata al Festival di Locarno

Questo contenuto è stato pubblicato al Il premio le verrà consegnato venerdì 9 agosto in Piazza Grande quando verrà proiettato il film "Trois couleurs: Rouge" del regista polacco Krzysztof Kieślowski.

Di più L’attrice Irène Jacob sarà premiata al Festival di Locarno
Quattro ragazzi danno calci a un ragatto in terra.

Altri sviluppi

Aumenta il numero di minorenni condannati

Questo contenuto è stato pubblicato al Aumenta in Svizzera il numero di condanne a carico di minorenni. Nel 2023 ne sono state pronunciate 23'080, ossia l'11% in più rispetto all'anno precedente.

Di più Aumenta il numero di minorenni condannati
Laboratorio chimico.

Altri sviluppi

Svizzera competitiva grazie all’efficienza delle sue aziende

Questo contenuto è stato pubblicato al La Svizzera si colloca al secondo posto nella classifica dell'istituto IMD di Losanna sulla competitività mondiale 2024 grazie alla sua performance economica e all'efficienza delle sue aziende.

Di più Svizzera competitiva grazie all’efficienza delle sue aziende
Una zecca.

Altri sviluppi

Cambia il clima, arrivano le zecche. Ecco come difendersi

Questo contenuto è stato pubblicato al La zecca può trasmettere due malattie, la borreliosi di Lyme e la meningoencefalite. Dall’ufficio del medico cantonale ticinese arrivano consigli per difendersi.

Di più Cambia il clima, arrivano le zecche. Ecco come difendersi

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR