Navigation

Riforma sull'asilo, l'UDC non ci sta

La destra contesta le future norme che dovrebbero consentire un'accelerazione delle procedure nei confronti dei profughi

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 settembre 2015 - 20:59

Il tema dell'asilo ha monopolizzato l'odierna seduta del Consiglio nazionale a Berna. A contestare la revisione sono UDC e Lega dei Ticinesi, secondo cui le modiche previste sarebbero inefficaci e finirebbero per rendere troppo attrattiva la Svizzera agli occhi dei migranti. Una posizione non condivisa dal resto della Camera bassa che non comprende l'opposizione della destra alla futura accelerazione delle procedure nei confronti dei profughi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.