La televisione svizzera per l’Italia

Riapre il cinema Capitole di Losanna

Una delle due sale completamente rinnovata.
Dopo tre anni di lavori, si è concluso uno dei principali progetti culturali di Losanna. © Keystone / Jean-christophe Bott

Riapre il cinema Capitole di Losanna: dopo tre anni di lavori, la leggendaria sala cinematografica torna al suo antico splendore, completamente restaurata e ampliata. La struttura ospita anche la sede pubblica della Cineteca svizzera, con due sale da 900 posti.

La leggendaria insegna al neon dello storico edificio della capitale vodese torna a splendere per il più grande cinema della Svizzera. Venerdì mattina, il sindaco di Losanna Grégoire Junod, il presidente della Fondation Capitole Olivier Steimer e il direttore della Cineteca svizzera Frédéric Maire hanno presentato il nuovo volto del Capitole.

Il 24 e 25 febbraio è prevista una grande festa di inaugurazione, con due giornate di apertura che prevedono visite ai locali e proiezioni, tra cui, sabato sera, quella di “2001: Odissea nello spazio” di Stanley Kubrick in versione 70 mm completamente restaurata.

Altri sviluppi

La Cineteca ha inoltre già annunciato due retrospettive per marzo e aprile, dedicate al regista americano Spike Lee e al regista cinese Jia Zhang-ke.

Inaugurato nel 1928, il cinema, che tra quattro anni festeggerà il suo centenario, sta vivendo la sua terza “grande rivoluzione” dopo la ristrutturazione del 1959. Nel 2010 è stato acquistato dalla Città di Losanna dall’ex proprietaria storica del Capitole, “Mademoiselle” Lucienne Schnegg. I lavori di ristrutturazione e ampliamento sono iniziati nel 2021.

Il costo totale dei lavori è stato di 21,6 milioni di franchi. A finanziarli sono state principalmente la Città di Losanna (circa 5 milioni di franchi), il Cantone (circa 2 milioni di franchi) e la Confederazione (circa 1 milione di franchi). Il resto dei fondi proviene dal mecenatismo, da un partenariato pubblico-privato, da prestiti e sovvenzioni, il tutto sotto l’egida della Fondation Capitole, istituita nel 2019.
 

Attualità

Veduta del piccolo villaggio di Chaux-du-Milieu

Altri sviluppi

“Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu

Questo contenuto è stato pubblicato al Il piccolo comune neocastellano ha deciso di porre un freno all'arrivo di nuove famiglie sul suo territorio poiché la presenza di molti bambini e bambine sta creando insolubili problemi alle casse pubbliche.

Di più “Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu
Area Schengen in un aeroporto UE.

Altri sviluppi

Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La dotazione globale del fondo per il presidio dei confini UE è di 6,2 miliardi di euro, di cui una cinquantina torneranno nella Confederazione per l'implementazione dei nuovi sistemi di informazione e scambio dati.

Di più Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera
confezioni wegovy ozempic e mounjaro

Altri sviluppi

Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Il clamore e la curiosità attorno alle iniezioni per la perdita di peso, destinate in primis ai diabetici, stanno facendo lievitare enormemente i costi sanitari.

Di più Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni
veicoli posteggiati

Altri sviluppi

Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali

Questo contenuto è stato pubblicato al Le vendite di veicoli a motore sono scese in giugno: sono stati immatricolati 33'100 auto, camion, bus e moto, con una flessione del 9% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Di più Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali
zelensky

Altri sviluppi

Kiev apre a un dialogo con Mosca

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha aperto la porta a una partecipazione della Russia a un prossimo vertice di pace tra i due Paesi.

Di più Kiev apre a un dialogo con Mosca
hollandiahutte

Altri sviluppi

Vallese, due alpinisti morti nella Fischertal

Questo contenuto è stato pubblicato al Ennesima tragedia della montagna: i cadaveri di due alpinisti svizzeri di 35 e 44 anni sono stati rivenuti lunedì tra l’Aletschhorn (4193 metri) e il Dreieckhorn (3811 metri).

Di più Vallese, due alpinisti morti nella Fischertal

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR