La televisione svizzera per l’Italia

Prostituzione, meno “professioniste” ed è cambiata l’offerta

Una donna in una camera per incontri.
La prostituzione si sposta negli appartamenti. KEYSTONE

Nella Svizzera Italiana sono diminuite intorno a 200 le prostitute legali e si è ridotto il numero dei postriboli. È però aumentato l’esercizio negli appartamenti privati, che solo in parte vengono notificati alle autorità cantonali.

Sono poco più di 200 le prostitute che esercitano legalmente la professione in Ticino. Il fenomeno è evoluto negli ultimi anni, si è assistito a un aumento della prostituzione in appartamento, ha spiegato al programma informativo SEIDISERA della radio pubblica RSI il commissario Gianluca Calà Lesina, capo della sezione della Polizia cantonale che si occupa di tratta e di sfruttamento di esseri umani.

I postriboli ancora attivi sono ormai meno di una decina. Una quindicina di anni fa, prima dell’operazione repressiva della Procura ticinese, i locali a luci rosse erano 35 e le prostitute oltre 600.

Altri sviluppi

Calà Lesina ha snocciolato le cifre precise del fenomeno: “Attualmente in canton Ticino risultano nove locali erotici autorizzati e 21 appartamenti notificati, all’interno dei quali è possibile esercitare la prostituzione.

Stando ai dati dell’ultimo fine settimana, presso i locali erotici risultavano registrate 186 persone, alle quali occorre aggiungere le 21 persone che esercitano nell’appartamento”. A queste bisogna aggiungere “evidentemente anche coloro che esercitano la prostituzione in maniera illegale”.

+ Prostituzione, la zona grigia degli appartamenti

SEIDISERA (RSI): La nuova legge sulla prostituzione già negli scorsi anni aveva portato a galla il problema, per chi esercita la professione, di trovare degli appartamenti adatti. Potrebbe essere ancora questa la causa e dell’ulteriore crescita di situazioni illegali?

Gianluca Calà Lesina: “Non direi che è un problema derivante dalla legge. Dal nostro osservatorio è un cambiamento dell’offerta”.

Ha parlato di cambiamento dell’offerta. Avete riscontrato casi particolari?

“In inchieste recentemente affrontate abbiamo riscontrato dei saloni di massaggi all’interno dei quali venivano fornite anche prestazioni sessuali che non erano autorizzate in quel luogo”.

Queste illegalità sono anche collegate a situazioni di sfruttamento della prostituzione e tratta di esseri umani?

“In termini generali, la Svizzera è considerata un Paese a basso rischio per quanto concerne la tratta degli esseri umani, dato che si conferma anche alle nostre latitudini. Per contro, sono state avviate delle indagini per il supposto reato di promovimento della prostituzione in Ticino e parte di queste sono già state giudicate”.

Mercoledì a processo alle correzionali a Lugano vi era anche una cittadina cinese ed è un fatto piuttosto nuovo per il Ticino, ma si tratta di un caso isolato. Siamo di fronte a una tendenza?

“In un recente passato abbiamo riscontrato un leggero aumento rispetto al passato di prestazioni sessuali fornite da cittadine cinesi. Ma non si tratta di un fenomeno dilagante. La maggior parte delle persone che sono attive legalmente nella prostituzione sono di origine rumene, seguite da italiane e spagnole”.

Attualità

Una filiale di Meletronics.

Altri sviluppi

Migros taglia 415 posti e vende Melectronics

Questo contenuto è stato pubblicato al Migros sopprime altri 415 posti di lavoro. I tagli fanno parte della ristrutturazione del Gruppo Migros annunciata a inizio di febbraio, che prevede la soppressione di quasi 1'500 impieghi su un organico complessivo di circa 100'000 dipendenti.

Di più Migros taglia 415 posti e vende Melectronics
Irène Jacob.

Altri sviluppi

L’attrice Irène Jacob sarà premiata al Festival di Locarno

Questo contenuto è stato pubblicato al Il premio le verrà consegnato venerdì 9 agosto in Piazza Grande quando verrà proiettato il film "Trois couleurs: Rouge" del regista polacco Krzysztof Kieślowski.

Di più L’attrice Irène Jacob sarà premiata al Festival di Locarno
Quattro ragazzi danno calci a un ragatto in terra.

Altri sviluppi

Aumenta il numero di minorenni condannati

Questo contenuto è stato pubblicato al Aumenta in Svizzera il numero di condanne a carico di minorenni. Nel 2023 ne sono state pronunciate 23'080, ossia l'11% in più rispetto all'anno precedente.

Di più Aumenta il numero di minorenni condannati
Laboratorio chimico.

Altri sviluppi

Svizzera competitiva grazie all’efficienza delle sue aziende

Questo contenuto è stato pubblicato al La Svizzera si colloca al secondo posto nella classifica dell'istituto IMD di Losanna sulla competitività mondiale 2024 grazie alla sua performance economica e all'efficienza delle sue aziende.

Di più Svizzera competitiva grazie all’efficienza delle sue aziende
Una zecca.

Altri sviluppi

Cambia il clima, arrivano le zecche. Ecco come difendersi

Questo contenuto è stato pubblicato al La zecca può trasmettere due malattie, la borreliosi di Lyme e la meningoencefalite. Dall’ufficio del medico cantonale ticinese arrivano consigli per difendersi.

Di più Cambia il clima, arrivano le zecche. Ecco come difendersi
Una delle frequenti code al San Gottardo.

Altri sviluppi

Conducenti sempre più in coda sulle strade svizzere

Questo contenuto è stato pubblicato al I dati pubblicati nel Rapporto sulla viabilità 2023 indicano che la rete stradale elvetica è prossima alla saturazione. Situazione critica soprattutto nell'agglomerato di Zurigo e a sud delle Alpi.

Di più Conducenti sempre più in coda sulle strade svizzere
donna

Altri sviluppi

La Svizzera rappresenterà il Messico in Ecuador

Questo contenuto è stato pubblicato al In seguito alla rottura delle relazioni tra i due Paesi dell'America latina, assumerà la rappresentanza diplomatica del Messico a Quito.

Di più La Svizzera rappresenterà il Messico in Ecuador
bambina su un letto

Altri sviluppi

Casi di morbillo in aumento in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Dall'inizio dell'anno nella Confederazione sono stati registrati 87 casi di morbillo, rispetto ai 26 nello stesso arco di tempo del 2023.

Di più Casi di morbillo in aumento in Svizzera
giornali

Altri sviluppi

Un’overdose di notizie e gli svizzeri se ne allontanano

Questo contenuto è stato pubblicato al La popolazione svizzera consuma sempre meno notizia, sia in formato digitale sia cartaceo: il 36% rinuncia a volte o spesso a leggere l'attualità.

Di più Un’overdose di notizie e gli svizzeri se ne allontanano

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR