La televisione svizzera per l’Italia

Prostituzione, meno “professioniste” ed è cambiata l’offerta

Una donna in una camera per incontri.
La prostituzione si sposta negli appartamenti. KEYSTONE

Nella Svizzera Italiana sono diminuite intorno a 200 le prostitute legali e si è ridotto il numero dei postriboli. È però aumentato l’esercizio negli appartamenti privati, che solo in parte vengono notificati alle autorità cantonali.

Sono poco più di 200 le prostitute che esercitano legalmente la professione in Ticino. Il fenomeno è evoluto negli ultimi anni, si è assistito a un aumento della prostituzione in appartamento, ha spiegato al programma informativo SEIDISERA della radio pubblica RSI il commissario Gianluca Calà Lesina, capo della sezione della Polizia cantonale che si occupa di tratta e di sfruttamento di esseri umani.

I postriboli ancora attivi sono ormai meno di una decina. Una quindicina di anni fa, prima dell’operazione repressiva della Procura ticinese, i locali a luci rosse erano 35 e le prostitute oltre 600.

Altri sviluppi

Calà Lesina ha snocciolato le cifre precise del fenomeno: “Attualmente in canton Ticino risultano nove locali erotici autorizzati e 21 appartamenti notificati, all’interno dei quali è possibile esercitare la prostituzione.

Stando ai dati dell’ultimo fine settimana, presso i locali erotici risultavano registrate 186 persone, alle quali occorre aggiungere le 21 persone che esercitano nell’appartamento”. A queste bisogna aggiungere “evidentemente anche coloro che esercitano la prostituzione in maniera illegale”.

+ Prostituzione, la zona grigia degli appartamenti

SEIDISERA (RSI): La nuova legge sulla prostituzione già negli scorsi anni aveva portato a galla il problema, per chi esercita la professione, di trovare degli appartamenti adatti. Potrebbe essere ancora questa la causa e dell’ulteriore crescita di situazioni illegali?

Gianluca Calà Lesina: “Non direi che è un problema derivante dalla legge. Dal nostro osservatorio è un cambiamento dell’offerta”.

Ha parlato di cambiamento dell’offerta. Avete riscontrato casi particolari?

“In inchieste recentemente affrontate abbiamo riscontrato dei saloni di massaggi all’interno dei quali venivano fornite anche prestazioni sessuali che non erano autorizzate in quel luogo”.

Queste illegalità sono anche collegate a situazioni di sfruttamento della prostituzione e tratta di esseri umani?

“In termini generali, la Svizzera è considerata un Paese a basso rischio per quanto concerne la tratta degli esseri umani, dato che si conferma anche alle nostre latitudini. Per contro, sono state avviate delle indagini per il supposto reato di promovimento della prostituzione in Ticino e parte di queste sono già state giudicate”.

Mercoledì a processo alle correzionali a Lugano vi era anche una cittadina cinese ed è un fatto piuttosto nuovo per il Ticino, ma si tratta di un caso isolato. Siamo di fronte a una tendenza?

“In un recente passato abbiamo riscontrato un leggero aumento rispetto al passato di prestazioni sessuali fornite da cittadine cinesi. Ma non si tratta di un fenomeno dilagante. La maggior parte delle persone che sono attive legalmente nella prostituzione sono di origine rumene, seguite da italiane e spagnole”.

Attualità

L'attrice Mikey Madison in una scena del film "Anora"

Altri sviluppi

A Cannes, “Anora” di Sean Baker vince la Palma d’oro

Questo contenuto è stato pubblicato al Al 77esimo Festival del film, il premio della giuria è andato a "Emilia Perez" di Jacques Audiard, mentre il premio speciale se lo è aggiudicato "Il seme del fico sacro", del regista dissidente Mohammad Rasoulof.

Di più A Cannes, “Anora” di Sean Baker vince la Palma d’oro
Kharkiv

Altri sviluppi

Nuovo pesante attacco russo su Kharkiv

Questo contenuto è stato pubblicato al L’esercito di Mosca colpisce, con due bombe plananti, un centro commerciale della seconda città ucraina. I morti potrebbero essere decine.

Di più Nuovo pesante attacco russo su Kharkiv
Sono circa 500 le persone che hanno partecipato in maniera pacifica.

Altri sviluppi

Un caso di cronaca scatena proteste contro la polizia e il Governo a Sciaffusa

Questo contenuto è stato pubblicato al La manifestazione si è svolta in risposta ad un servizio tv sulla vicenda di una donna violentata e picchiata nell'appartamento di un avvocato. Un caso per il quale le autorità non avrebbero agito come avrebbero dovuto.

Di più Un caso di cronaca scatena proteste contro la polizia e il Governo a Sciaffusa
Trump nel Bronx

Altri sviluppi

Trump nel Bronx per trovare sostenitori

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel distretto newyorchese, abitato soprattutto da ispanici e afroamericani, l'ex presidente ha trovato diversi sostenitori.

Di più Trump nel Bronx per trovare sostenitori

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR