Navigation

La vita degli altri (stranieri)

Ottenere permessi di lavoro in Ticino diventa sempre più difficile. © Keystone / Melanie Duchene

Da qualche tempo il rinnovo dei permessi per stranieri in Canton Ticino è diventato più difficile.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 settembre 2020 - 15:25
Alessadra Maffioli, Falò RSI

Le decisioni negative dell’Ufficio della migrazione sono quasi quadruplicate negli ultimi 5 anni. A Falò, la trasmissione della Rsi di approfondimento, lo hanno confermato alcuni testimoni, che dopo anni di attività e lavoro in Ticino, si sono visti rifiutare il rinnovo del permesso B o del G.

Nel caso dei residenti questa decisione significa dovere lasciare la Svizzera nel giro di 1 mese e abbandonare casa e lavoro. Falò si è concentrato sui due motivi alla base del rifiuto: le cosiddette residenze fittizie e i precedenti penali.

Nel primo caso gli stranieri vengono sottoposti a interrogatori e controlli da parte della polizia per stabilire se il loro ‘centro di interessi’ sia in Ticino o altrove. Nel secondo caso succede che stranieri con una condanna penale vecchia di 30 anni vengano mandati via, nonostante la legge preveda questo scenario solo se dica che rappresentano una minaccia reale e attuale per la Svizzera.

Ecco la trasmissione intera:

Contenuto esterno


tvsvizzera.it/fra con RSI

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.