pandemia Bar e ristoranti anticipano la chiusura in Ticino

Due bariste a fine turno

Sono soprattutto i bar a vedersi ridurre l'orario di apertura a partire da mercoledì in Ticino.

Keystone / Gian Ehrenzeller

In Ticino sono state decise nuove misure per contenere la diffusione del coronavirus, che riguarderanno soprattutto gli esercizi pubblici.

Da mercoledì prossimo, 9 dicembre, i ristoranti – compresi i take-away - dovranno anticipare la chiusura alle 22 e i bar alle 19. Sempre dalle 22 serrande abbassate per le case da gioco e tutti gli altri locali notturni (locali a luci rosse, tombole, bowling, discoteche).

Restano validi i precedenti provvedimenti cantonali, in particolare limite degli assembramenti a cinque persone, divieto di attività sportive di gruppo con più di 5 partecipanti, limite di 30 persone per celebrazioni religiose, eventi culturali (cinema e teatri) e sport professionistico. L'intero pacchetto resterà valido almeno fino al 23 dicembre.

Il servizio del Quotidiano:

Nuove restrizioni erano state sollecitate nei giorni scorsi dal governo federale che aveva invitato i cantoni con situazioni epidemiologiche più complesse, tra cui il Ticino, ad attivarsi per circoscrivere la pandemia.

In caso contrario, aveva avvertito il ministro della sanità Alain Berset, sarebbe dovuta intervenire Berna. Intanto il medico cantonale ticinese Giorgio Merlani ha reso noto che il tasso di riproduzione del virus è ancora salito sopra l'1 e questo lascia presagire che i contagi, dopo la lenta discesa di queste settimane, stiano di nuovo aumentando.  

Le reazioni nell'approfondimento della RSI:

tvsvizzera/spal con RSI (Quotidiano del 7.12.2020)

Parole chiave