La televisione svizzera per l’Italia

Nuova allerta meteo in Romandia

chiusura della fanzone ginevrina a plainpalais
Chiusura della fanzone ginevrina a Plainpalais. Keystone / Martial Trezzini

Ginevrini e vodesi dovranno guardare la partita tra Svizzera e Italia a casa. Un'allerta meteo ha spinto i due Cantoni a sospendere le autorizzazioni per tutte le manifestazioni previste negli spazi pubblici.

A causa delle condizioni meteo eccezionali previste nel pomeriggio, con fenomeni tempestosi e violenti, diversi cantoni hanno emesso avvisi su Alertswiss. Ginevra e Vaud hanno annullato tutte le autorizzazioni per manifestazioni previste in spazi pubblici.

A pubblicare più recentemente un avviso sulla piattaforma di allarme della Confederazione è stato il cantone di Basilea Campagna, nel quale le persone vengono invitate a non andare nelle foreste e a evitare aree aperte, alberi e torri. I canali di scolo devono essere mantenuti liberi in modo che l’acqua piovana possa defluire e gli oggetti come i mobili da giardino devono essere messi in sicurezza a causa delle violente raffiche di vento previste.

Contenuto esterno

Avvisi simili erano stati emessi in precedenza nei cantoni di Argovia, Ticino, Ginevra, Vaud, Neuchâtel e Giura. Ginevra ha annunciato in mattinata l’annullamento di tutte le autorizzazioni per manifestazioni previste in spazi pubblici a partire dalle 14.00 di sabato.

In un comunicato è stato spiegato che raffiche di vento fino a 100 km/h, grandine, fulmini e abbondanti precipitazioni “sono altamente probabili”. “La sicurezza di diverse manifestazioni non potrà essere garantita e gli assembramenti di persone farebbero correre rischi ai partecipanti”, si legge ancora nella nota.

Sgomberi in Mesolcina

Nel canton Grigioni, le autorità comunali di Cama e Grono hanno deciso di evacuare a titolo precauzionale la frazione Piani di Verdabbio dopo aver consultato MeteoSvizzera e i geologi cantonali. Stando a quanto scrive RSI Info, “sorvegliato speciale è il Riale di Polon, ancora invaso dai detriti dell’ultimo nubifragio, che potrebbero venir trascinati a valle dalle forti piogge”. Ricordiamo che negli scorsi giorni le forti precipitazioni hanno causato l’esondazione della Moesa, che ha danneggiato l’autostrada A13, tutt’ora chiusa al traffico, e una frana che ha causato il decesso di tre persone (una risulta ancora dispersa).

Stop agli eventi all’aperto anche nel canton Vaud

Anche il Cantone di Vaud ha vietato tutti gli eventi all’aperto sabato pomeriggio e sera. Inoltre, sconsiglia vivamente uscite in barca nell’alto Lemano. In un comunicato diramato nel pomeriggio la polizia cantonale ha spiegato che i servizi meteorologici prevedono una situazione eccezionale per il pomeriggio di sabato. Anche qui, come nel cantone di Ginevra, sono previsti venti con velocità superiori a 100 km/h, oltre a fulmini, grandine e pioggia intensa. Il Cantone consiglia inoltre alle persone di evitare, se possibile, viaggi e di non andare nei boschi o nei parchi.

Nella Svizzera orientale, i sentieri e le piste ciclabili nelle zone del Reno saranno chiusi da sabato sera a causa del previsto innalzamento del livello delle acque del fiume. Le persone sono state invitate a non rimanere vicino al corso d’acqua.

Anche le autorità vallesane mettono in guardia da inondazioni e colate detritiche negli affluenti del Rodano, per il quale è anche stato previsto un ulteriore innalzamento del livello. Hanno invitato le persone ad astenersi dal fare foto e video di fiumi in piena e a evitare di mettersi in pericolo.

Attualità

La capsula Sarco per l'eutanasia assistita.

Altri sviluppi

Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno

Questo contenuto è stato pubblicato al Una nuova associazione di aiuto al suicidio, The Last Resort, ha presentato ufficialmente oggi la capsula per suicidio Sarco. Ma polemiche e dubbi non mancano.

Di più Capsula per suicidio Sarco: primo impiego entro l’anno
Veduta del piccolo villaggio di Chaux-du-Milieu

Altri sviluppi

“Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu

Questo contenuto è stato pubblicato al Il piccolo comune neocastellano ha deciso di porre un freno all'arrivo di nuove famiglie sul suo territorio poiché la presenza di molti bambini e bambine sta creando insolubili problemi alle casse pubbliche.

Di più “Troppi bimbi”, stop alle nuove famiglie a Chaux-du-Milieu
Area Schengen in un aeroporto UE.

Altri sviluppi

Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al La dotazione globale del fondo per il presidio dei confini UE è di 6,2 miliardi di euro, di cui una cinquantina torneranno nella Confederazione per l'implementazione dei nuovi sistemi di informazione e scambio dati.

Di più Frontiere Schengen, 300 milioni dalla Svizzera
confezioni wegovy ozempic e mounjaro

Altri sviluppi

Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Il clamore e la curiosità attorno alle iniezioni per la perdita di peso, destinate in primis ai diabetici, stanno facendo lievitare enormemente i costi sanitari.

Di più Iniezioni dimagranti, attesi costi per centinaia di milioni
veicoli posteggiati

Altri sviluppi

Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali

Questo contenuto è stato pubblicato al Le vendite di veicoli a motore sono scese in giugno: sono stati immatricolati 33'100 auto, camion, bus e moto, con una flessione del 9% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Di più Calano in Svizzera le immatricolazioni di veicoli stradali
zelensky

Altri sviluppi

Kiev apre a un dialogo con Mosca

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha aperto la porta a una partecipazione della Russia a un prossimo vertice di pace tra i due Paesi.

Di più Kiev apre a un dialogo con Mosca

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR