La televisione svizzera per l’Italia

Numero quasi record di terremoti l’anno scorso in Svizzera

grafico del sismografo
La maggior parte delle scosse in Svizzera sono troppo deboli per essere avvertite. Keystone / Str

Nel 2023 il Servizio sismico svizzero (SED) ha registrato circa 1'500 terremoti nella Confederazione e nelle regioni limitrofe. È la seconda cifra più alta dall'inizio dei rilevamenti 40 anni fa.

Solo nel 2019 erano state rilevate più scosse, ha indicato giovedì il SED. La maggior parte dei terremoti “hanno avuto origine da sequenze sismiche prossime al confine svizzero presso Singen (D), Sierentz (F) e Courmayeur (I)”, si legge nella notaCollegamento esterno del servizio che ha sede al Politecnico federale di Zurigo.

La stragrande maggioranza dei 1’500 sismi rilevati l’anno scorso non sono però percepiti dalla popolazione. Solo 28 di essi avevano una magnitudo pari o superiore a 2,5, valore a partire dal quale vengono generalmente avvertiti nei pressi dell’epicentro.

Il sisma più forte, con una magnitudo di 4,3, è stato registrato a Réclère, nel Canton Giura. Si è trattato del più forte terremoto nella regione negli ultimi 100 anni.

cartina rischi terremoto
Le aree in Svizzera più esposte ai terremoti (in rosso) sono il Vallese, la regione di Basilea, la Valle del Reno (canton San Gallo) e i Grigioni. ethz

In Svizzera la probabilità di un sisma catastrofico – con una magnitudo superiore al 6 – è dell’1%. Bisogna attendersi un simile avvenimento ogni 50 o 150 anni in Svizzera o nelle zone limitrofe. L’ultimo si è verificato in Vallese nel 1946.

Basilea devastata nel 1356

Un terremoto di magnitudo di almeno 5 si verifica ogni 8/15 anni. L’ultimo risale al 1991 e si è prodotto a Vaz, nei Grigioni.

Il sisma più violento, con una magnitudo di 6,6, avvenne nei pressi di Basilea nel 1356 e provocò ingenti danni alla città.


Attualità

bandiere in un viale

Altri sviluppi

Le spie vanno espulse sistematicamente

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio degli Stati ha approvato lunedì una mozione che prevede di rafforzare i meccanismi di espulsione per gli agenti stranieri.

Di più Le spie vanno espulse sistematicamente
Tre donne prese di schiena in un centro federale d'accoglienza.

Altri sviluppi

Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le donne afgane continueranno in linea di principio a ricevere asilo in Svizzera. La prassi attuale della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) potrà essere sostanzialmente mantenuta.

Di più Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera
Un treno entra in una stazione di periferia.

Altri sviluppi

Mezzi pubblici regionali un po’ meno puntuali

Questo contenuto è stato pubblicato al Per l'insieme della Svizzera, il 94,46% dei treni è arrivato a destinazione con meno di tre minuti di ritardo rispetto all'orario stabilito, contro il 94,92% nell'anno precedente. Nel settore degli autobus, il numero delle corse puntuali si situa sotto la soglia del 90%.

Di più Mezzi pubblici regionali un po’ meno puntuali
Un cacciatore.

Altri sviluppi

Caccia alta nei Grigioni aperta anche ai lupi

Questo contenuto è stato pubblicato al L'abbattimento dei lupi nei Grigioni, a determinate condizioni, sarà estesa quest'autunno per la prima volta ai titolari delle patenti per la caccia alta.

Di più Caccia alta nei Grigioni aperta anche ai lupi
baume schneider su schermi durante discorso

Altri sviluppi

Baume-Schneider: “Al mondo serve un accordo anti-pandemia”

Questo contenuto è stato pubblicato al La consigliera federale e direttrice del Dipartimento federale dell'interno (DFI) Elisabeth Baume-Schneider ha invitato i membri dell'OMS a impegnarsi per un'intesa contro le pandemie.

Di più Baume-Schneider: “Al mondo serve un accordo anti-pandemia”

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR