Lavoro e coronavirus Altro balzo in avanti della disoccupazione in aprile

Come atteso, il tasso di disoccupazione in Svizzera ha registrato un forte aumento il mese scorso, passando dal 2,9% di fine marzo al 3,3%.

annuncio di lavoro su un giornale

Questo periodo di pandemia non è certo il più proficuo per ritrovare un lavoro.

Keystone / Georg Hochmuth

L'unica nota vagamente positiva delle cifre presentate giovedì dalla Segreteria di Stato dell'economia (Seco) è che il dato è nella parte bassa della forchetta prevista da diversi economisti. Gli esperti intervistati dall'agenzia stampa Awp, si aspettavano infatti un tasso compreso tra il 3,2 e il 3,9%.

In cifre reali, i disoccupati registrati presso gli uffici regionali di collocamento alla fine di aprile erano 153'413, ossia 17'789 in più rispetto al mese precedente, si legge nel comunicatoLink esterno diramato dalla Seco. Su base annua (rispetto ad aprile 2019), il numero di disoccupati è aumentato di 46'115 unità, pari a un incremento del 43%.

A livello regionale, la crescita è stata meno marcata nella Svizzera tedesca (+0,3% al 2,8%) rispetto alla Svizzera francese (+0,5% al 4,5%) e al Ticino (+0,4% al 4%).

A soffrire sono soprattutto i cantoni di montagna, dove il settore turistico è in fase di stallo. I Grigioni fanno così segnare una progressione della disoccupazione di 1,4 punti al 3,4% e il Vallese di 0,8 al 4,5%.

In prospettiva storica, il tasso del 3,3% non è particolarmente elevato. A titolo di paragone, è identico a quello medio del 2016. Negli ultimi 20 anni il valore mensile più alto - pari al 4,3% - era stato registrato nel 2004.

Il dato sulla disoccupazione in Svizzera va comunque preso con le pinze: le cifre si basano sulle persone effettivamente iscritte agli uffici regionali di collocamento e non tengono conto di coloro che hanno esaurito il diritto a ricevere le prestazioni e che, ad esempio, vivono di risparmi o si trovano a beneficio dell'assistenza.

La definizione è quindi diversa da quella dell'Ufficio internazionale del lavoro (Ilo), che permette di effettuare paragoni internazionali. In base a questi parametri, nel quarto trimestre del 2019 (ultimo dato disponibile) il tasso di disoccupazione in Svizzera era del 3,9%.

Il servizio del TG:


Parole chiave