La televisione svizzera per l’Italia

La FIFA corteggiata da numerose città

bandierina a bordo campo di calcio con scritta FIFA
Per ora resta a Zurigo, ma arrivano offerte da più parti. Keystone / Gaetan Bally

Dopo aver cambiato il suo statuto a metà maggio che le permette di lasciare Zurigo, sua sede attuale, la Federazione internazionale di calcio ha avuto diverse offerte per spostarsi altrove.

La FIFA, che a metà maggio ha modificato i suoi statuti, lasciando aperta la possibilità di lasciare Zurigo, sua sede attuale, è corteggiata. La Francia, per esempio, si sarebbe detta pronta a concedere condizioni molto vantaggiose. Anche in Svizzera, però, ci sono state città che hanno mostrato il loro interesse. Tra queste, anche Lugano, nel canton Ticino.

Per ora la Federazione non sembra essere intenzionata ad andarsene, come ha fatto sapere il giorno che ha comunicato il cambio del suo statuto, ma c’è già chi si è attivato per non correre questo rischio. Tra questi anche il consigliere nazionale democentrista (UDC, destra conservatrice) sangallese Rino Buchel, che ha chiesto al Consiglio federale di attivarsi: “Guardiamo quello che fa il presidente francese Emmanuel Macron per attirare queste organizzazioni internazionali. S’impegna in modo proattivo, invita le persone, fa capire che le vuole. E da noi né il Consiglio federale, né la sindaca di Zurigo si fanno sentire per trattenere queste organizzazioni”.

Altri sviluppi
edificio in vetro

Altri sviluppi

La FIFA può trasferire la sua sede da Zurigo

Questo contenuto è stato pubblicato al Riunito venerdì a Bangkok, il Congresso della Federazione internazionale di calcio (FIFA) ha approvato una modifica al suo statuto che crea le basi per consentire eventualmente all’associazione di trasferire la sua sede da Zurigo. La FIFA è nella città sulla Limmat dal 1932.

Di più La FIFA può trasferire la sua sede da Zurigo

Diverse anche le località elvetiche che hanno espresso interesse: Losanna, Lucerna, Zugo, ma anche il principato del Lichtenstein e, come detto, Lugano. Quest’ultima, stando a informazioni in possesso della Radiotelevisione della Svizzera italiana RSI, avrebbe già avuto contatti concreti con la FIFA e prossimamente non è escluso un colloquio con il presidente Gianni Infantino.

Il Governo elvetico ha fatto sapere che segue quanto stanno facendo gli altri Paesi, di essere regolarmente in contatto con le organizzazioni internazionali, che viene fatto il possibile per garantire loro condizioni attrattive e che la FIFA sembra voler mantenere le sue attività nella Confederazione. 

Contenuto esterno

Attualità

poliziotti

Altri sviluppi

Attacchi terroristici in Daghestan, almeno 19 morti

Questo contenuto è stato pubblicato al È di 19 morti e diversi feriti il bilancio degli attentati contro posti di polizia, chiese e una sinagoga domenica in Daghestan, repubblica russa nel Caucaso settentrionale. Si sospetta che gli attacchi siano opera di estremisti islamici.

Di più Attacchi terroristici in Daghestan, almeno 19 morti

Altri sviluppi

Aeroporto Zurigo: rinviata apertura scalo indiano

Questo contenuto è stato pubblicato al I lavori di costruzione del più grande progetto all'estero dell'aeroporto di Zurigo, nell'agglomerato di Delhi, hanno subito ritardi. L'entrata in servizio dello scalo internazionale di Noida è ora prevista per fine aprile 2025, anziché fine 2024.

Di più Aeroporto Zurigo: rinviata apertura scalo indiano
Manifestanti eritrei sulla Piazza federale.

Altri sviluppi

Gli eritrei manifestano per i loro diritti in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le e i partecipanti hanno contestato a Berna i ventilati respingimenti verso Stati terzi e l'obbligo del passaporto per l'ottenimento del permesso di soggiorno.

Di più Gli eritrei manifestano per i loro diritti in Svizzera
Due pompieri osservano la portata del Rodano nei pressi di Sierre.

Altri sviluppi

Maltempo, situazione in lento miglioramento in Vallese

Questo contenuto è stato pubblicato al Nonostante il lieve calo delle acque del Rodano e dei suoi affluenti, il livello di allarme e lo stato d'emergenza non vengono revocati.

Di più Maltempo, situazione in lento miglioramento in Vallese
Bimbi attorno a un cratere formato dalle bombe israeliane.

Altri sviluppi

Bombe vicino alla Croce Rossa a Gaza

Questo contenuto è stato pubblicato al L'esercito israeliano è tornato a bombardare pesantemente Gaza la scorsa notte: i morti sono almeno 22 e i feriti 45.

Di più Bombe vicino alla Croce Rossa a Gaza
Due veicoli della polizia in centro a Zurigo.

Altri sviluppi

‘ndrangheta, indagate tre persone residenti in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al L'Antimafia di Catanzaro chiede assistenza giudiziaria a Berna nell'ambito di un'indagine sulla cosca Maiolo, perquisizioni a Zurigo, Berna e Turgovia.

Di più ‘ndrangheta, indagate tre persone residenti in Svizzera
Interventi nei pressi della centrale idroelettrica a Vissoie nella val d'Anniviers (Vallese).

Altri sviluppi

Maltempo, sfollate 230 persone in Vallese

Questo contenuto è stato pubblicato al Il cantone bilingue è la zona più colpita da frane e inondazioni dovute alle intense precipitazioni di questi giorni. Zermatt isolata a causa degli smottamenti e dell'esondazione della Vispa. Preoccupano i corsi d'acqua delle valli laterali.

Di più Maltempo, sfollate 230 persone in Vallese
Donna in carrozzina.

Altri sviluppi

L’80% delle stazioni accessibili alle persone disabili

Questo contenuto è stato pubblicato al I recenti interventi di adeguamento negli scali ferroviari e alle fermate periferiche hanno migliorato l'agibilità degli stessi ma non sono stati rispettati gli obiettivi legali.

Di più L’80% delle stazioni accessibili alle persone disabili

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR