Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

La democrazia diretta, un popolo molti diritti



Appenzello: nella cittadina della Svizzera orientale si vota ancora in piazza per alzata di mano...

Appenzello: nella cittadina della Svizzera orientale si vota ancora in piazza per alzata di mano...

(keystone)

È con la revisione totale della Costituzione federale del 1874 che si sono sviluppati e allargati i diritti del popolo: nasce così la democrazia diretta

Cos'è la democrazia diretta?

Dalla nascita dello stato federale moderno (1848) si può dire che in nessun altro stato la partecipazione democratica del popolo è così ampia come lo è in Svizzera. Determinanti per il buon funzionamento della democrazia diretta sono la lunga tradizione democratica, la dimensione geografica ridotta, il numero degli abitanti relativamente piccolo, ma anche l'alto tasso di alfabetizzazione e un'offerta diversificata dei media. Breve viaggio nella democrazia diretta svizzera con il politologo Nenad Stojanovic del Centro studi sulla democrazia di AarauLink esterno.

Quali sono gli strumenti della Democrazia diretta?

Benché la democrazia diretta non sia una prerogativa unica della Svizzera, il sistema elvetico è probabilmente il più ampio nel mondo. I cittadini svizzeri possono sia fare proposte legislative, sia respingere la legislazione già approvata dal Parlamento.

Ci sono restrizioni per lanciare le iniziative popolari?

L'unico caso in cui il Parlamento può agire contro questo diritto è se la proposta legislativa è anticostituzionale o se le richieste delle iniziative violano il diritto internazionale.

Quando e quante volte si vota in un anno?

Per la riuscita di un'iniziativa popolare (proposta di modifica o integrazione della Costituzione federale) sono necessarie le firme di 100mila aventi diritto di voto, raccolte entro 18 mesi. Per un referendum (contro le decisioni del Parlamento) sono necessarie 50mila firme da raccogliere entro 100 giorni. Riuscite le raccolte di firme, si va a votare.

Si può manipolare/strumentalizzare la democrazia diretta?

Fino a pochi anni fa quasi nessun referendum o iniziativa veniva accolta da popolo. Le decisioni di parlamento e Consiglio federale erano in generale sostenute dalla popolazione. Negli ultimi anni le cose sono decisamente cambiate. I diritti popolari sono spesso utilizzati dai partiti o dai movimenti politici per cercare soprattutto il consenso della popolazione. Si vota sempre più spesso su temi "caldi" e in un certo senso "emozionali" e il risultato non sempre è scontato.

È tutto trasparente dietro il lancio di un referendum o iniziativa?

Le campagne referendarie possono essere onerose. Chi le sostiene finanziariamente? La domanda non è oziosa e la risposta non è evidente. In verità non è necessario dichiarare chi sostiene il peso finanziario delle campagne e questo aspetto è uno dei punti negativi della democrazia diretta svizzera.

La democrazia diretta è uno strumento contro le minoranze?

Il paradosso del sistema svizzero è proprio la democrazia diretta. Infatti teoricamente sarebbe lo strumento della maggioranza che impone alla minoranza il proprio volere. Eppure in Svizzera la democrazia diretta non svantaggia le tre minoranze linguistiche. Anzi rafforza la coesione nazionale.

Quale rapporto c'è tra democrazia diretta e federalismo?

La democrazia diretta in un qualche modo si oppone al federalismo. Due concetti questi tanto cari al popolo elvetico che hanno permesso negli anni di costruire l'identità del paese. E il ruolo della democrazia diretta è proprio quello di unire un paese altrimenti separato dal federalismo. Un federalismo senza democrazia diretta avrebbe probabilmente portato alla divisione del paese. Una democrazia diretta senza federalismo avrebbe per contro portato alla creazione di uno stato centrale.

Campioni del mondo

Come più volte ripetuto, in Svizzera si vota 4 volte all'anno. Questo significa che uno svizzero è chiamato ad esercitare i propri diritti (federali) più di 200 volte nella propri vita...

Servizio di Riccardo Franciolli

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×