La televisione svizzera per l’Italia

L’oligarca Melnichenko potrebbe essere costretto a lasciare la Svizzera

Andrey Melnichenko
Il magnate dei fertilizzanti Andrey Melnichenko starebbe affrontando una battaglia per mantenere la residenza in Svizzera. Copyright 2022 The Associated Press. All Rights Reserved.

Secondo il SonntagsBlick, la Svizzera è pronta a ritirare il permesso di residenza all'oligarca russo Andrey Melnichenko, residente nei Grigioni.

Il magnate delle materie prime, che figura nell’elenco dei russi sottoposti a sanzioni, sarebbe al centro di un braccio di ferro tra il Cantone in cui vive, i Grigioni, e le autorità federali responsabili della migrazione. 

+ Incontro con gli oligarchi: gli ospiti scomodi della Svizzera

La Segretera di Stato per la migrazione (SEM)  sarebbe felice che l’oligarca se ne vada. Secondo la SEM, Melnichenko trascorre troppo tempo fuori dalla Svizzera per meritare un permesso di residenza.

Secondo il domenicale SonnntagsBlick, alcuni membri del Governo grigionese sono però contrari all’idea di ritirare il permesso di soggiorno quinquennale al multimiliardario.

L’ultima parola potrebbe spettare al Tribunale amministrativo federale.

Melnichenko – scrive il SonntagsBlick – vive con la sua famiglia nell’elegante località sciistica di Sankt Moritz dal 2009.

La sua azienda Eurochem, con sede nel Cantone di Zugo, è uno dei principali produttori di fertilizzanti al mondo.



Attualità

gommone di migranti in mare

Altri sviluppi

I migranti vengono salvati (anche) da piloti svizzeri

Questo contenuto è stato pubblicato al Per i soccorsi dei e delle migranti in mare si ricorre alle navi, ma perché esse possano operare c'è bisogno di monitorare le acque e per queste operazioni si ricorre ad aerei ai cui comandi ci sono piloti svizzeri.

Di più I migranti vengono salvati (anche) da piloti svizzeri
hamas fatah

Altri sviluppi

Accordo tra Hamas e Fatah

Questo contenuto è stato pubblicato al Hamas e Fatah, i due principali movimenti palestinesi, da anni rivali, hanno annunciato un accordo di unità nazionale per il dopo-guerra. Israele, però, non ci sta.

Di più Accordo tra Hamas e Fatah

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR