Navigation

Gli svizzeri preferiscono le vacanze in patria

Gli svizzeri preferiscono mete turistiche vicine. Lo conferma il terzo "Barometro TCS dei viaggi". Ticino, Vallese e Grigioni sono destinazioni sempre più gettonate, mentre le nazioni a tradizione islamica continuano a perdere attrattiva, nonostante una diminuita paura del terrorismo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 aprile 2019 - 14:00
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Da un sondaggio, realizzato dall'Istituto demoscopico e di ricerca gfs di Berna per incarico del TCS, risulta che la popolazione valuta positivamente l'aumento della sicurezza nei viaggi all'estero negli ultimi 12 mesi; infatti, il 46% degli intervistati concorda che i viaggi sono più sicuri o un po' più sicuri, con un aumento dell'11% rispetto al sondaggio precedente, si legge in un comunicato odierno.

Nel barometro dei viaggi si impongono però le regioni turistiche nazionali: Ticino, Grigioni e Vallese, che oltre ad essere in testa alle destinazioni favorite, da qualche anno guadagnano costantemente terreno.

Nella classifica delle mete straniere favorite dagli svizzeri svetta l'Italia, seguita dalla Spagna e dal Portogallo, ambedue in progresso.

Mentre, come detto, la paura del terrorismo diminuisce, avvenimenti politici come le proteste dei "gilet gialli" in Francia o la tesa situazione in Sudafrica influiscono sui comportamenti dei turisti, tanto da far regredire questi due Paesi nella classifica delle regioni turistiche più ambite.

La canicola e il perdurare del bel tempo che ha caratterizzato la Svizzera nell'estate 2018 hanno indotto numerose persone a rinunciare a destinazioni lontane e a trascorrere le vacanze in Patria, continua il TCS.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.