Navigation

Ginevra, primo giorno di "vignetta anti-smog"

A causa dell'inquinamento dell'aria oltre i valori limite sono state attivate a Ginevra giovedì, per la prima volta, le misure anti-smog recentemente entrate in vigore, tra cui il divieto di circolazione per i veicoli più inquinanti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 gennaio 2020 - 21:15
tvsvizzera.it/Zz/ats con RSI (TG del 23.01.2020)
Contenuto esterno


Per i veicoli contrassegnati con l'adesivo "Stick-Air" 0 (veicoli elettrici) 1, 2, 3 o 4 nessun problema. Chi invece è entrato giovedì nel centro di Ginevra tra le 6:00 e le 22:00 senza la "vignetta anti-smog", oppure con una di livello 5 per i veicoli più inquinanti, è stato fermato (o ha rischiato di esserlo) dalle forze dell'ordine. 

Nessuna multa per ora, solo un avvertimento. Le sanzioni saranno inflitte a partire dal prossimo marzo.

Sistema transfrontaliero

Questo sistema di circolazione differenziata è già in vigore nella vicina Francia e a Ginevra sono considerati validi gli adesivi proveniente da oltre confine. 

Il primo livello di attivazione concerne poche persone ma secondo il Dipartimento del Territorio ginevrino è efficace. Con l'11% di veicoli in meno, l'inquinamento provocato dal traffico si abbassa del 37%, indicano le autorità. 

Contro l'introduzione del divieto la sezione ginevrina del Touring Club Svizzero (Tcs) ha inoltrato ricorso. 

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?