In pillole La settimana in Svizzera

Una nuova veste per la banconota da mille franchi, la volontà della camera alta di investire quasi 13 miliardi nell'infrastruttura ferroviaria e l'ultimo viaggio di un jet della Rega. Ripercorriamo questi ed altri temi di cui si è discusso negli ultimi sette giorni in Svizzera.

La banconota da 1'000 franchi cambia veste. La banca nazionale ha svelato quale sarà l'aspetto del nuovo biglietto, non molto indicato per acquistare un caffè.

Sono oltre 200 i progetti di potenziamento dell'infrastruttura ferroviaria svizzera previsti entro il 2035. Per realizzarli, la Camera alta del parlamento ha approvato all'unanimità un investimento di quasi 13 miliardi di franchi. 

Il Cern aveva già sospeso il professore dopo una presentazione da molti giudicata sessista, ma questa settimana, dopo un'indagine interna, ha deciso di interrompere completamente ogni collaborazione.

Sfiorato l'incidente diplomatico con due comici russi che si sarebbero finti il presidente della Confederazione per prendere per il naso le autorità statunitensi riguardo alla crisi in Venezuela.

Il problema potrebbe sembrare a prima vista relativamente insignificante. A torto, poiché – come rileva l'Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) – "se la qualità dell'aria è insufficiente, la capacità di concentrazione e le prestazioni degli scolari ne risentono".

Un jet ambulanza della Rega in disuso è stato trasportato giovedì con un traghetto dalla base aerea di Alpnach (canton Obvaldo) a Lucerna, sul Lago dei Quattro Cantoni. Destinazione: Museo svizzero dei trasporti.

La presa di posizione del governo sui foreign fighter era stata anticipata dalla ministra del Dipartimento di giustizia e polizia Karin Keller-Sutter, secondo la quale deve prevalere è la sicurezza della popolazione.


Parole chiave