Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

In pillole La settimana in Svizzera

Un orologio marcatempo - timbracartellini in un'immagine d'archivio.

Immagine d'archivio.

(Keystone)

Una grave aggressione perpetrata da un uomo armato di motosega, l'entrata in commercio delle sigarette alla canapa e la statistica sulle ore di lavoro hanno fatto notizia questa settimana nel Paese. Crescono, intanto, la corsa al passaporto svizzero e la popolarità della Valle Verzasca, balzata agli onori della stampa come "Le Maldive a un'ora da Milano".

Un cinquantunenne senza fissa dimora, armato di motosega, ha ferito gravemente due persone lunedì mattina in un ufficio a Sciaffusa. La polizia, dopo aver sbarrato gran parte della città vecchia, ha intrapreso una caccia all'uomo che si è conclusa martedì sera a Thalwil, Zurigo, a una sessantina di chilometri dal luogo dell'aggressione.

Il bilancio dei feriti comprende, oltre ai due dipendenti dell'assicurazione CSS, anche due clienti che hanno subito uno shock assistendo alla scena e una quinta persona immobilizzata in modo energico dagli agenti durante l’operazione di polizia.

Da lunedì, sono ufficialmente in vendita in Svizzera le sigarette alla canapa. Costano 1 franco al pezzo, contengono tabacco svizzero e canapa, con un livello di THC inferiore all'1%. Non hanno dunque effetto stupefacente ma solo quello del cannabidiolo, rilassante.

Passaporto svizzero, quanto ti voglio? A Lugano cresce la richiesta di naturalizzazioni. Il dato è peraltro in linea con altre città svizzere:, per effetto dell'inasprimento della Legge: dal 2018 sarà più difficile ottenere la nazionalità.

Le Maldive a un'ora da Milano: un video, girato e postato su Facebook da un giovane videomaker italiano, ha dato un'enorme e istantanea popolarità alla Verzasca. Riversando in Valle, specie la domenica, un numero di turisti ben superiore a quanto le strade e le rive (e la pazienza di qualche residente) possano sopportare.

Intanto, in Svizzera, un dipendente a tempo pieno lavora in media 41 ore e 10 minuti a settimana. Il dato è leggermente calato negli anni, ma la Svizzera -nel raffronto europeo- rimane uno dei Paesi in cui si lavora di più.

subscription form

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

tvsvizzera.it/ri

×