Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Il virus dell'aviaria è ricomparso in Svizzera

Un centinaio di uccelli morti nella regione del Lago di Costanza, Berna vara misure preventive

L'influenza aviaria ha raggiunto di nuovo la Svizzera. Nella regione del Lago di Costanza è stato rinvenuto un centinaio di uccelli selvatici morti che erano affetti dal virus H5N8, una patologia che non è pericolosa per l'uomo. Ma la situazione viene continuamente monitorata.

C'è infatti il rischio che il virus si estenda in altre zone umide della Confederazione e, soprattutto, che possano diffondersi a volatili in cattività. Per questo motivo Berna ha emanato misure per gli allevamenti.

Più remota è la possibilità che il virus muti in una forma aggressiva per l'organismo umano. In ogni caso le autorità sanitarie hanno invitato la popolazione a non toccare le carcasse degli uccelli.

×