La televisione svizzera per l’Italia

Il Consiglio federale si ricrede sul reato di stalking

Stalking
KEYSTONE

Finora il Governo non riteneva necessario catalogare questo tipo di atti persecutori come reato in quanto il diritto penale e quello civile permettono già di procedere contro singoli comportamenti. Ora però ne riconosce la necessità.

In Svizzera, lo stalking deve essere riconosciuto quale reato e di conseguenza introdotto nel Codice penale. Ne è convinto anche il Consiglio federale, che nella sua seduta odiernaCollegamento esterno ha affermato l’esigenza di rendere esplicitamente punibili questi atti persecutori.

L’esecutivo ha quindi risposto in maniera affermativa ad una proposta dalla Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale (CAG-N), che ha elaborato un progetto per l’introduzione dello stalking – ovvero il comportamento intenzionale di chi segue, molesta o minaccia insistentemente una persona limitandone il libero modo di vivere e portandola a temere per la propria incolumità – nel Codice penale.

Altri sviluppi
Spesso occorre l intervento della polizia

Altri sviluppi

Una svizzera su sei vittima di stalking

Questo contenuto è stato pubblicato al “Lo stalking non va preso alla leggera. Non si tratta di un segnale di interesse verso una persona, ma della volontà di entrare a far parte della sua vita ad ogni costo”, ha rilevato Sylvie Durrer, direttrice dell’Ufficio federale per l’uguaglianza fra donna e uomo (UFU) che ha organizzato la conferenza. Ma nel corso dei…

Di più Una svizzera su sei vittima di stalking

Il progetto della CAG-N posto in consultazione prevede di sanzionare simili reati con una pena detentiva sino a tre anni o con una pena pecuniaria.

“Atti persecutori intollerabili”

L’esecutivo si è detto favorevole ma propone tuttavia di fissare esplicitamente nel testo normativo che il reato di atti persecutori sussisterà nel caso in cui il libero modo di vivere della vittima venga limitato in maniera intollerabile. Questo requisito intende escludere dalla punibilità ingerenze relativamente lievi nella libertà della vittima. Il Governo ricorda che la mole di lavoro e i costi per le autorità inquirenti rischierebbero altrimenti di aumentare.

Altri sviluppi
Nuove misure più severe contro la violenza domestica e lo stalking

Altri sviluppi

Fermare la violenza domestica e lo stalking

Questo contenuto è stato pubblicato al L’esecutivo federale ha deciso di intervenire sulla base di una valutazione delle norme vigenti e in risposta a diversi interventi parlamentari. Malgrado gli sforzi intrapresi per combattere questi fenomeni, negli ultimi anni non si è infatti assistito a una diminuzione dei casi. Sempre più casi denunciati Lo scorso anno sono state registrate 17’685 infrazioni in…

Di più Fermare la violenza domestica e lo stalking

Diversamente da quanto previsto nell’avamprogetto della CAG-N, secondo il Consiglio federale, il perseguimento a querela di parte deve inoltre valere anche nell’ambito delle relazioni di coppia.

Stando all’esecutivo già oggi il diritto penale e quello civile permettono di procedere contro singoli comportamenti; per tale ragione il Consiglio federale è stato finora contrario all’introduzione nel Codice penale di una fattispecie esplicita per gli atti persecutori.

Difficile valutare il singolo caso

Anche se il Consiglio federale riconosce l’esigenza di rendere esplicitamente punibili gli atti persecutori, invita a non riporre aspettative troppo elevate nella nuova fattispecie.

Proprio per il fatto che singoli atti possono essere di per sé penalmente irrilevanti, anche con una fattispecie specifica resta complicato valutare a partire da quando il libero modo di vivere della vittima è limitato in modo punibile.

Altri sviluppi

Altri sviluppi

Stalking, la Lombardia è al primo posto

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel febbraio 2009 il reato di stalking è entrato in vigore nel panorama legislativo italiano. La Lombardia, con 1’804 casi iscritti in due anni su una base nazionale di 11’436, è al primo posto nella graduatoria. Seguono il Lazio e la Sicilia mentre la Val D’Aosta è ultima con sette casi denunciati. In Svizzera attualmente…

Di più Stalking, la Lombardia è al primo posto

Attualità

carro armato

Altri sviluppi

Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Questo contenuto è stato pubblicato al Malgrado le condanne giunte da tutto il mondo dopo l'attacco di domenica notte, nel quale sono morti decine di civili, l'esercito israeliano prosegue le operazioni nel sud della Striscia di Gaza.

Di più Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Altri sviluppi

Un alunno su sei è in sovrappeso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il sovrappeso e l'obesità rimangono una sfida per i bambini e gli adolescenti. Secondo un monitoraggio che si riferisce all'anno scolastico 2022/23, un alunno su sei ha problemi con la bilancia.

Di più Un alunno su sei è in sovrappeso

Altri sviluppi

Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio

Questo contenuto è stato pubblicato al Secondo un sondaggio in Svizzera quasi un terzo della popolazione ha già vissuto liti con il vicinato. I motivi più comuni sono l'eccesso di rumori, problemi con la lavanderia, infrazioni delle regole sui posteggi e diatribe riguardanti la proprietà di terreni.

Di più Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio
bandiere in un viale

Altri sviluppi

Le spie vanno espulse sistematicamente

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio degli Stati ha approvato lunedì una mozione che prevede di rafforzare i meccanismi di espulsione per gli agenti stranieri.

Di più Le spie vanno espulse sistematicamente
Tre donne prese di schiena in un centro federale d'accoglienza.

Altri sviluppi

Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le donne afgane continueranno in linea di principio a ricevere asilo in Svizzera. La prassi attuale della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) potrà essere sostanzialmente mantenuta.

Di più Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR