Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Il bus elettrico che si ricarica in 15 secondi

Dotato di una piccola batteria, il veicolo è progettato per caricarsi (senza cavi) ogni 3-4 fermate; debutterà a Ginevra in prima mondiale

Una nuova linea di autobus elettrici al 100%. Il progetto è stato lanciato a Ginevra e nasce da una collaborazione fra la TPG, la locale azienda dei trasporti, e il gruppo industriale ABB.

Una prima mondiale a cui sono già interessate molte altre città. Non solo svizzere.

Niente cavi e una piccola batteria che si ricarica in 15 secondi: ecco il nuovo bus Tosa. Che dopo un anno di test, sarà presto attivo sulla linea fra Carouge e l'aeroporto.

"Già oggi", precisa il direttore della TPG Denis Berdoz, "più della metà dei nostri passaggeri viaggi su mezzi elettrici che siano tram o altro. Tosa sarà la prossima tappa".

Ma come funziona esattamente? A dipendenza dalla lunghezza del percorso Tosa si ricarica ogni 3/4 fermate, mentre i passeggeri salgono e scendono.

Una collaborazione fra TPG, l'azienda dei trasporti pubblici ginevrina, e il gruppo zurighese ABB, che in questi giorni hanno firmato il contratto.

"Praticamente tutte le principali metropoli del mondo sono interessate a Tosa", assicura Jean-Luc Favre, direttore di ABB Sécheron SA. "In Francia, in Germania, ovviamente anche in Svizzera, in Italia, ma anche in Cina, negli Stati Uniti e in America latina. Insomma un riscontro molto positivo."

Da marzo 2018 saranno 12 i bus in circolazione. Costo dell'operazione 24 milioni di franchi, di cui 3,4 milioni dall'Ufficio federale dell'energia.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×